Quotidiani locali

promozione

Castel d’Ario, il debutto è in casa del Garda del grande ex Corghi

Prima uscita per il rinnovato Castel d’Ario che affronta in amichevole il Garda alle 16

CASTEL D’ARIO. Prima uscita per il rinnovato Castel d’Ario che dopo una settimana di lavoro agli ordini di mister Marco Goldoni affronta in amichevole alle 16 a Garda (centro sportivo di via Turisendi) la squadra locale di Promozione guidata dal grande ex Paolo Corghi. Per il tecnico bianconero il test sarà l’occasione giusta per valutare l’affiatamento e la risposta della rosa alle prime indicazioni: «Da quest’amichevole – spiega Goldoni – voglio vedere prima di tutto compattezza, mantenere le giuste distanze tra i reparti e in generale vedere in campo le indicazioni di questa settimana. Ben venga comunque la voglia di mettersi in mostra e di fare, è una partita da prendere con serenità visto che le gambe sono pesanti, e sarà utile anche per capire dove bisogna lavorare visto che di lavoro da fare ce n’è ancora tanto. Del Garda mi hanno parlato bene, sarà un piacere ritrovare Paolo».

La prima settimana di lavoro è passata senza intoppi e per il tecnico le prime risposte del gruppo sembrano positive e incoraggianti: «È andato tutto abbastanza bene – spiega – e vedo che ci sono voglia di fare e di mettersi a disposizione, abbiamo cominciato con il piglio giusto».

All’amichevole dovrebbe prendere parte tutta la rosa bianconeram eccetto gli assenti Offer e Furghieri. In questo test il Castel d’Ario riabbraccerà con grande piacere il condottiero della storia recente bianconera che a sua volta si appresta a muovere i primi passi in vista del prossimo campionato:

«Qui a Garda ho trovato un gruppo già affiatato – spiega Corghi – con molta disponibilità e qualità compresi i giovani del vivaio e si può lavorare molto bene mettendo le basi per il futuro, aiutati anche da strutture all’avanguardia».

A proposito della sua ex squadra, Corghi spiega che «a Castel d’Ario hanno rifatto la squadra con nomi importanti e sicuramente la qualità si è alzata, hanno scelto come allenatore un tecnico preparato come Goldoni che conosco molto bene e che ha le carte in regola per centrare importanti traguardi. Ci sarà comunque bisogno di tempo per giudicare il loro lavoro visto quanto hanno cambiato, non certo in amichevole dopo una sola settimana di lavoro sarà possibile trarre indicazioni probanti». Nella rosa del Garda oltre a Corghi ci sono altri nomi già noti nel mantovano come gli ex Governolese Dos Santos e De Freitas e l’ex Marmirolo Borghi. (lf)
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare