Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Il Mantova vince nell'esordio in Coppa Italia

Mantova Calcio

calcio serie d

Il Mantova vince nell'esordio in Coppa Italia

Levico battuto 2-1 nell'esordio al Martelli della nuova società: in gol Felici e Debeljuh

MANTOVA. Buona la prima. Il Mantova parte con il piede giusto e passa il turno preliminare di Coppa Italia. Lo fa superando per 2-1 il Levico davanti a 500 fedelissimi tifosi. Lo fa con il carattere e con la voglia di dimostrare di essere squadra. Passaggio del turno in tasca, prossimo impegno domenica prossima a Seregno.

Il primo Mantova del nuovo corso
Il primo Mantova del nuovo corso

La formazione iniziale scelta da mister Cioffi è ovviamente condizionata dalle numerose assenze dovute a infortuni e ritardi nei tesseramenti. Lombardo tra i pali, in difesa il giovane Omohonria con i vari Conti, Moi e Ferraro. A centrocampo più sostanza rispetto alle indicazioni della viglia con Saccavino in campo (fuori l’attaccante Ventola) insieme a Crisci e Santoni. Davanti il croato Debeljuh e l’esperto Felici con Baldinini nell’inedito ruolo di esterno offensivo. Una lunga lista di nomi nuovi per il popolo del Martelli che dopo la scottatura dell’addio alla Lega Pro si ritrova dopo soli 7 anni alle prese con i dilettanti. Il tutto in uno stadio che ancora vede campeggiare le scritte Sdl in zona Curva Cisa (verranno coperte prossimamente).

I biancorossi partono con il piede giusto e rompono il ghiaccio prendendo in mano le redini del gioco. Il Levico Terme resta nel guscio e non crea grosse preoccupazioni. Preoccupazioni che invece, piano piano, costruisce il Mantova. Al 17’ un cross verso il secondo palo di Moi viene tradotto in rovesciata da Saccavino. Palla alta e primi applausi. Di conclusioni se ne vedono poche, ma il giocatore più intraprendente in questo senso è sicuramente Felici che dimostra di avere un buon sinistro. Le prove generali le fa al 24’ quando sfiora il montante, poi al 37’ ecco l’urlo di gioia del Martelli. Sempre Felici protagonista, con il sinistro. Una botta dai 25 metri di rara bellezza che si insacca sotto la traversa e fa esplodere la Te.

Nella ripresa la musica cambia. Non tanto per la crescita dei trentini, quanto per il calo fisiologico del Mantova. Il Levico prende campo, si rende pericoloso con un paio di corner e un tiro sporco di Bertoldi, poi all’11’ arriva il gol del pari. Pallone ballerino in area biancorossa, la difesa si addormenta e Orsolini ha tutto il tempo per girarsi e concludere in gol da due passi. È una rete che scuote il Mantova e Cioffi prova a porre rimedio inserendo un giocatore offensivo come Ventola al posto del mediano Santoni. La fatica è evidente, ma nonostante questo gap il cuore va oltre l’ostacolo. Soprattutto quello di Omohonria (per tutti Eddy), terzino di colore che oltre al fiato ha tanta voglia di farsi vedere. Al 24’ della ripresa si inventa una serpentina in piena area con conclusione finale in diagonale. Carletti si distende e devia sui piedi di Debejuh. L’attaccante croato spinge in rete in sospetto fuorigioco.

Nel finale i biancorossi stringono i denti e la mettono sull’esperienza per portare a casa il risultato. Entra pure il classe 2000 Riccò, prodotto del vivaio Acm. A spiare i virgiliani in tribuna c’era pure Gigi Fresco, tecnico della Virtus Verona avversaria il prossimo 3 settembre nella prima di campionato al Martelli. Ha visto un Mantova in costruzione che però ha qualcosa di buono. Il tempo dirà se ci saranno le basi per poter sognare in grande.

IL TABELLINO

MANTOVA-LEVICO 2-1

MANTOVA 4-3-3
Lombardo, Omohonria, Ferraro, Conti, Moi, Santoni (14’ st Ventola), Crisci, Saccavino (40’ st Riccò), Felici, Debeljuh, Baldinini
A disp.: Sternieri, Di Prima, Rigon
All.: Renato Cioffi

LEVICO TERME 4-3-3
Carletti, Andreatta (31’ st Brusco), Micheli (45’ st Fanelli), Xamin(5’ st Formigoni), Pregnolato, Severgnin, Bertoldi, Pancheri, Alberti (39’ st Curzel), Orsolini, Castellan (28’ st Acka)
A disp.: Bastaniello, Brugger, Nardelli, Furzel, Sielli
All.: Stefano Manfioletti

Arbitro: Baldelli di Reggio Emilia
Reti: 37’ pt Felici, 11’ st Orsolini, 24’ st Debeljuh
Note: spettatori paganti 615, terreno di gioco in discrete condizioni. Osservato un minuto di raccoglimento per ricordare le vittime dell’attentato di Barcellona. Ammoniti Xamin, Micheli, Severgnin. Recuperi 1’ pt, 5’ st. angoli 6-2 per il Levico

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista