Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Mantova, cambio sui baby: addio a Ventola e Dragone

Mantova Calcio

Calcio serie D

Mantova, cambio sui baby: addio a Ventola e Dragone

Cioffi vara contro i Pirati l’11 anti Legnago. In prova Kazarian e in arrivo Mady. Cambia la classifica: la Liventina vince a tavolino con il Delta Porto Tolle 

MANTOVA. In casa Mantova continua il lavoro a 360 gradi dello staff tecnico. Da una parte si prepara la cruciale sfida di domenica 15 al Martelli contro il Legnago, dall’altra si cominciano a tirare le somme sulla rosa, procedendo ad alcuni “tagli” in vista di nuovi tesseramenti, specie fra i giovani. L’Acm ha già messo fuori rosa il 20enne attaccante Enrico Ventola (che su Facebook ha scritto «sto attraversando uno dei momenti più difficili della mia carriera») e il 19enne terzino sinistro Francesco Dragone, che stavano trovando poco spazio.

Per contro, il club biancorosso sta portando avanti le pratiche per tesserare il 19enne centrale difensivo Camara, che da tempo si allena agli ordini di mister Cioffi e sta provando altri ragazzi. Ieri al campo c’era il 17enne difensore centrale Anthony Kazarian, mentre oggi dovrebbe arrivare il coetaneo centrocampista Mady Abonckelet, che nella passata stagione giocava nell’under 19 del Nantes, in Francia. Originario del Congo, Abonckelet è stato vittima l’anno scorso di un grave infortunio ed è stato operato a gennaio per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio. La speranza dei dirigenti e dello staff tecnico, che valuteranno nei prossimi giorni anche altri giovani, è ovviamente quella di migliorare il livello qualitativo delle cosiddette “quote”, mentre più avanti - quando il primo dicembre riaprirà il mercato - si penserà ad alcuni innesti anche fra gli “over”.

Intanto c’è da pensare al campionato (il giudice sportivo ha sentenziato lo 0-3 ai danni del Porto Tolle e in favore della Liventina cambiando la classifica) e ieri 11 ottobre la squadra è tornata ad allenarsi al Te, svolgendo due sedute al mattino e nel pomeriggio. Cioffi ha fatto svolgere esercitazioni tecnico-tattiche e ha poi concluso l’allenamento con una partita in famiglia. Nella circostanza il tecnico ha variato leggermente la formazione che ha vinto a Porto Tolle, schierando Eddy sulla fascia destra al posto di Baldinini. L’undici provato con il 3-5-2 era quindi il seguente: Lombardo in porta; Moi, Cascone e Ferraro centrali; Eddy e Riccò esterni; Correa regista con al fianco Santoni e Franchini mezze ali; Suriano e Carrasco in attacco. In tal modo però in campo ci sarebbero cinque giovani (uno in più dei 4 obbligatori), per cui - ammesso che questa soluzione convinca Cioffi - la mossa potrebbe preludere all’inserimento di un giocatore esperto in altra zona del campo, come ad esempio Debeljuh o Felici in attacco.

Qualcosa in più si dovrebbe capire oggi, quando il Mantova (ore 15.30) giocherà un’amichevole a Governolo contro i rossoblù locali, che occupano la seconda posizione nel campionato di Eccellenza. Un test probante, che mister Cioffi ha chiesto proprio per tenere alta la concentrazione dei suoi in vista della gara contro il Legnago.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics