Quotidiani locali

promozione 

Il Castel d’Ario nella tana del Codogno

Ottavi di Coppa Italia per i bianconeri che cercano continuità

CASTEL D’ARIO. Il Castel d’Ario è atteso stasera dall’importante appuntamento con gli ottavi di finale di Coppa Italia di Promozione che i bianconeri giocheranno a Casalpusterlengo contro il Codogno in gara secca con i calci di rigore in caso di parità dopo i 90’ e che inizierà alle ore 20.30. L’impegno di coppa arriva in un momento allo stesso tempo positivo e delicato per la squadra di mister Goldoni che ha appena ritrovato il sorriso in campionato dopo ben tre stop casalinghi di fila e ha assoluto bisogno di trovare una continuità di risultati per risalire la classifica, ancora molto corta e con poca distanza dai piani alti ma soprattutto da quelli bassi. Nella partita di stasera il Castel d’Ario andrà quindi prima di tutto a caccia di una conferma dei progressi visti in campo domenica scorsa con il Pro Desenzano, ma ovviamente un risultato positivo oltre a far bene al morale lancerebbe i bianconeri tra le prime 8 della coppa approdando ai quarti contro la vincente di Casazza-Villongo. Si conosce poco del Codogno, ma i numeri dei lodigiani parlano chiaro con l’1-3 negli ottavi rifilato alla Soresinese e in particolare per il momentaneo primo posto nel girone E di Promozione insieme a Rivoltana e Paullese. Sono 13 i punti conquistati finora dal Codogno frutto di 4 vittorie, un pareggio e una sconfitta con 12 reti segnate e solo 4 subite, una squadra quindi molto solida che richiederà al Castel d’Ario una certa attenzione in difesa, orfana di Vladov, squalificato insieme a Bianchi, e concretezza in attacco. Comunque vada i bianconeri hanno l’obbligo di riprendersi alla svelta da questa trasferta visto che domenica al Comunale arriva il San Lazzaro di mister Cobelli, battuto nei sedicesimi di coppa ma con i biancazzurri in formato juniores, e la cui voglia di rivincita si scontrerà con la necessità del Castel d'Ario di tornare a fare punti in casa.

Lorenzo Fracassi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista