Quotidiani locali

«Borgo-Real? Una gara come le altre»

Seconda P. Ciccone pensa già alla sfida al club che l’ha lanciato: «Voglio vincere»

SAN BENEDETTO PO. Considerato il valore della rosa del Real Samb non stupisce vederlo in vetta al campionato di Seconda a braccetto con la favorita Futura, ma non è un fatto scontato per una realtà nuova, pur se nata dall’esperienza di San Benedetto Po e Real Bagnolo. Uno dei valori aggiunti del Real Samb è il tecnico Gerardo Ciccone, che domenica si ritrova ad affrontare il suo passato al Quarantini contro il Borgo Virgilio: «Abitando a Cerese è un piacere giocare qui dove con il Virgilio, a livello di settore giovanile, ho passato 10 anni indimenticabili. Non sarà una partita speciale per me, al limite per i 6 ex che abbiamo in rosa perché c’è poco spazio per i sentimenti, la concentrazione va tutta al mio Real Samb. Noi vogliamo fare risultato, loro hanno i mezzi per fare un campionato tranquillo, sono una squadra giovane e mi fa piacere che due ragazzi che ho allenato dai Primi calci agli Allievi, Bonizzi e Negri, siano ora due colonne della prima squadra».

Sul segreto di questo inizio scoppiettante Ciccone spiega che «la nostra forza è un gruppo che lavora sodo durante la settimana, e non è la solita frase fatta, sono tutti professionali e ovviamente c’è qualità. Nel giro di poco tempo ci siamo compattati fuori e dentro al campo consolidando la fase difensiva grazie anche al lavoro di tutti, attaccanti compresi. C’è grande sintonia e fiducia in società, con il presidente Cerchi e l’ex dirigenza del Real Bagnolo con la quale si è creato un bel rapporto». Per puntare alla perfezione l’unica cosa sulla quale il Real Samb può ancora migliorare è segnare qualche rete in più, ma con una difesa che ha subito solo 3 gol in 7 partite raccogliendo 16 punti ci si potrà lavorare con calma.

Lorenzo Fracassi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista