Quotidiani locali

BASKET A2

Stings, Lamma mette in guardia: «Intensità e molta attenzione»

Basket serie A2. Il tecnico presenta la sfida di domani contro Treviso: «Occhio a Brown, centro atipico». Il baby Costanzelli: «Due mesi di duro lavoro per crescere ed essere pronto alla chiamata del coach»

MANTOVA. La rivincita e il riscatto saranno alla base delle motivazioni di Dinamica Generale Mantova e De’ Longhi Treviso. I biancorossi sono chiamati a rialzare subito la testa dopo il ko di Verona mentre i veneti cercheranno di dare una svolta positiva dopo le sole due vittorie ottenute contro Bergamo e Forlì al PalaVerde.

«La differenza tra Mantova e Verona non vale 16 punti - commenta nella conferenza stampa pre-partita il coach degli Stings, Davide Lamma - ma è un divario meritato per noi che non siamo rimasti concentrati fino alla fine. Verona ha avuto un’energia superiore rispetto a noi».

Basket A2: coach Lamma presenta la sfida della Dinamica con Treviso La sconfitta con il Verona e i prossimi obiettivi. Il coach: "La sconfitta deve servirci ad imparare ad affrontare le sconfitte. Ora ci prepariamo al meglio per il Treviso, stiamo lavorando, la loro è una squadra che va affrontata con grande cura della palla perché loro sono bravissimi sulla gestione della palla".


Domani mancheranno l’ex Stings Matteo Fantinelli e l’ex capitano di Pistoia, Michele Antonutti: «Finora queste due assenze hanno influito molto sulla preparazione di Treviso. E’ una squadra di grande tradizione in regular season (ha concluso al primo posto le ultime tre stagioni tra A2 e A2 Silver, ndr) e che ha un ottimo allenatore come Pillastrini. Hanno Brown che è un centro atipico in grado di produrre tantissimo e un gruppo di italiani molto buono».

A caratterizzare la prestazione di Mantova, conferma il coach, dovrà essere ancora l’intensità fisica: «Sarà un’arma importante contro Treviso e contro tutte le altre avversarie. Dovremo essere bravi a combinarla con l’attenzione perché Treviso ha nei suoi talentuosi esterni i mezzi per punire i nostri errori. Per vincere ci servirà una partita di altissima concentrazione ed energia».

Presente in conferenza stampa anche il centro classe ’97 Daniele Costanzelli che ha tracciato un bilancio dei suoi primi mesi in biancorosso: «Sono stati due mesi di duro lavoro e crescita personale. Metto il massimo impegno ogni giorno per farmi trovare pronto alla chiamata del coach».

La partita con Verona: «E’ stata una caduta che ci può stare nel nostro percorso di crescita. C’è stato un calo di concentrazione che ancora non abbiamo avuto in casa, dove siamo sempre riusciti a reagire alle difficoltà soprattutto nell’ultimo quarto, spronati e motivati dall’affetto del nostro pubblico».

Il miglior modo per ripartire è quindi vincere contro la De’ Longhi: «Domenica ci sono in palio due punti importanti contro una squadra ferita come Treviso che è reduce dalla sconfitta casalinga contro Montegranaro. Dovremo essere quindi bravi ad aggredirli sin da subito. Sarà una partita molto tirata».

Leggero dubbio di formazione per coach Lamma. Riccardo Moraschini nel corso della settimana ha accusato un leggero fastidio muscolare che è stato valutato dai medici nella giornata di ieri. Una risposta definitiva si avrà solamente domani.

Alberto Carmone


 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista