Quotidiani locali

Mps Mantova ed ÈPiù, sfide pisane

Volley B: il Top Team col Castelfranco, il Viadana di scena nel capoluogo toscano

MANTOVA. Se il primo obiettivo delle mantovane di B resta la salvezza, ecco che i confronti odierni di Mps Mantova ed ÈPiù Viadana acquisiscono un'importanza vitale, sebbene si tratti solo della quarta di andata.

Sfida incrociata pressoché inedita tra Mantova e Pisa, con la squadra del capoluogo che riceve alle 17 a Cerese il Castelfranco Sotto e i rivieraschi alla disperata ricerca di punti alle 18 sul parquet della neopromossa Turris. «La nostra è una partita complicata come lo sono tutte quelle in cui siamo favoriti dal pronostico e dunque obbligati alla vittoria - mette in guardia il tecnico del Top Team, Guaresi -. Abbiamo il dovere di fare il pieno di punti in vista delle due difficili trasferte di Campegine e San Martino in Rio. Siamo una squadra giovane ed è nel nostro interesse crescere rispettando le tappe, senza arrivare a trovarci con l'acqua alla gola. Per questo più vittorie sommiamo in avvio di stagione e meglio è». Per il ruolo di opposto ballottaggio Shelepayuk-Baraldi, con quest'ultimo che ieri sera si è allenato dopo aver smaltito un lieve virus influenzale.

Ancora al palo dopo tre ko Viadana sogna il sorpasso ai danni del sestetto del capoluogo pisano ma dovrà rinunciare ancora al duo Chiesa-Lucotti. «Il primo questa settimana ha ricominciato a saltare - riferisce il presidente Valeriano Rossi - e ci auguriamo possa essere disponibile dalla prossima gara casalinga. Lucotti sembrava essere sulla via del rientro ma non si è materializzato e presto lo vedrà nuovamente l'ortopedico per prendere una decisione definitiva. La classifica dice che Pisa è alla nostra portata, è il momento di far punti o potrebbe essere troppo tardi. Abbiamo provato nuove soluzioni rispetto alle gare precedenti».

Gian Paolo Grossi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista