Quotidiani locali

basket serie c silver 

Lady Leaf e Negrini: una giornataccia

Asola crolla a Soresina, al tappeto anche Quistello a Verolanuova

MANTOVA. Brusco stop per la Lady Leaf Tomasi Auto Asola che viene travolta da Soresina 80-53. Gli uomini di Piccinelli partono benissimo rifilando 28 punti nei primi 10 minuti e trovandosi in vantaggio di 15 lunghezze al 15’. Da questo punto però crollano le percentuali della Ladyleaf che segna appena 25 punti totali in 30 minuti. Il rammarico di coach Piccinelli: «Abbiamo perso il controllo della partita appena Soresina ha alzato l’intensità fisica. C’è stata una reazione nel terzo quarto, poi Ivanyuk ha trascinato i nostri avversari. Abbiamo bisogno di tempo per crescere e conoscerci meglio visto che la stagione finora è stata piena di infortuni. Non facciamo drammi, cerchiamo di arrivare pronti al derby con Viadana».

Sconfitta sul filo di lana per la Negrini Quistello in casa di Verolanuova. Inizia meglio la formazione di casa che concede solo 11 punti alla Negrini, in grado di chiudere il primo tempo a sole 2 lunghezze di svantaggio. Nella ripresa la battaglia punto a punto premia i bresciani. Per Quistello continua la maledizione infortuni. Dopo Compagnoni (probabile rottura del crociato) e Mancin (stiramento), venerdì Bernardoni è uscito dopo pochi minuti per una distorsione alla caviglia. Sconsolato il commento di coach Marco Gabrielli: «Abbiamo messo in campo tanto cuore rimanendo in partita fino agli ultimi minuti in una situazione critica per gli infortuni. L’uscita per 5 falli di Borghi e Cuzzani ha permesso ai loro lunghi di trovare più spazio a rimbalzo e di vincere. Stiamo valutando dei rinforzi sul mercato, tra cui il ritorno di Marco Cecchettin».

Alberto Carmone

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista