Quotidiani locali

Tennis tavolo: Matteo Mutti sfiora i Giochi baby

SPALATO (Croazia) . Si è fermato davvero ad un passo dal traguardo il sogno del pongista mantovano Matteo Mutti, che sperava di staccare il pass per le Olimpiadi giovanili 2018 in programma a Buenos...

SPALATO (Croazia) . Si è fermato davvero ad un passo dal traguardo il sogno del pongista mantovano Matteo Mutti, che sperava di staccare il pass per le Olimpiadi giovanili 2018 in programma a Buenos Aires. Nel torneo di qualificazione europeo, tenutosi nel weekend a Spalato (Croazia), il giovane pongista in forza alla Milano Sport ha ceduto 4-2 nell’ultima decisiva sfida al lituano Medardas Stankevicius (14-12, 13-11, 12-10, 1-11, 8-11, 11-9). Peccato perché Mutti, inserito nel tabellone C dopo la sconfitta a testa alta contro lo svedese Truls Maregard (4-3), era stato già in grado di battere il lituano nel girone eliminatorio e arrivava al confronto decisivo davvero lanciato dopo aver superato 4-2 l’austriaco Maciej Kolodziejczyk (11-7, 11-6, 10-12, 8-11, 11-4, 11-5) e 4-0 l’ungherese Csaba Andras (11-5, 11-6, 11-7, 11-9). Dopo la sconfitta con Stankevicius Mutti è rimasto concentrato ed è riuscito a far suo l’ultimo match della rassegna, quello per diventare prima riserva in caso di defezione da parte di uno dei quattro selezionati. A farne le spese il francese Bastien Rembert, sconfitto per 4-1 (11-8, 11-5, 11-9, 7-11, 11-6). La speranza di imitare il fratello Leonardo quindi, che partecipò all’edizione 2010 dei Giochi tenutasi a Singapore, non è ancora del tutto tramontata. Nel tabellone femminile l’ex Castel Goffredo Jamila Laurenti, fresca di medaglia d’oro al World Cadet Challenge e ora in forza al Vallecamonica, si è dovuta fermare agli ottavi cedendo 4-1 alla padrona di casa Andrea Pavlovic. ?

Davide Casarotto

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista