Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Il Mantova da nove turni viaggia da super capolista

Mantova Calcio

Calcio serie D

Il Mantova da nove turni viaggia da super capolista

L’irresistibile progressione Acm nei numeri: 22 punti, 20 gol fatti e solo 8 subiti. Nessuna rivale tiene il passo, ora altri esami con Campodarsego e Adriese

MANTOVA. La rimonta biancorossa, iniziata dopo i tre ko consecutivi delle prime giornate di campionato, ha portato il gruppo di mister Cioffi a soli due punti dalla vetta, anche se il Mantova occupa ancora la quinta posizione, dietro alle battistrada Arzignano e Virtus Verona e alla coppia di inseguitrici formata da Campodarsego e Belluno. La progressione di Ferraro e compagni è comunque impressionante: contando infatti soltanto i punti ottenuti nelle ultime nove giornate, il Mantova sarebbe di gran lunga primo in classifica, con 4 lunghezze di vantaggio sulla Virtus e 5 su Arzignano ed Este. Il distacco sale addirittura a 6 punti sul prossimo avversario, il Campodarsego dell’ex Pietribiasi, che pure, prima di perdere (3-1) domenica ad Arzignano, aveva infilato ben cinque vittorie consecutive.

Dalla quarta di campionato, che vide i biancorossi espugnare il campo dell’allora capolista Belluno e varare per la prima volta il modulo 3-5-2, la crescita della squadra è stata costante. E interrotta soltanto dal ko interno con il Legnago di Spinale, che a questo punto va archiviato come un incidente di percorso. Domenica dopo domenica, infatti, il Mantova si è prima esaltato in trasferta, con la formula “difesa e contropiede”, poi ha riconquistato il Martelli riuscendo a produrre anche un gioco piacevole. E lungo la strada ha ritrovato calciatori importanti, (Palma e Debeljuh gli ultimi esempi), riuscendo a far fronte anche a un gran numero di infortuni.

Il bilancio, sempre restando ai numeri, è impressionante: 22 punti in 9 gare, con 7 vittorie, un pareggio e una sconfitta. Pur non avendo ancora un bomber molto prolifico (cannoniere della squadra è il regista Correa con 5 reti), il Mantova in queste nove giornate ha segnato la bellezza di 20 gol. Soltanto lo “zemaniano” Belluno di mister Baldi ha fatto meglio (23 reti), incassando però ben 18 gol.

Il Mantova, invece, non ha soltanto segnato tanto, ma ha anche “blindato” la sua difesa. Se nelle prime tre giornate del campionato i biancorossi avevano subìto 6 gol, nelle restanti nove ne hanno incassati 8. Meglio di così hanno fatto soltanto Arzignano, Este e Adriese, che ne hanno subiti 7, segnando però meno dell’Acm.

Insomma, se da un lato è vero che il “macigno” iniziale pesa ancora tanto e relega per ora l’Acm all’ultimo posto della zona playoff, è altrettanto vero che il trend biancorosso lascia ben sperare per il futuro. Un futuro ancora ricco di esami, visto che nelle prossime tre giornate il Mantova farà visita al Campodarsego, quindi riceverà l’Adriese e andrà sul campo dell’Union Feltre. Superare bene anche questo ciclo di ferro - iniziato domenica scorsa contro l’Este - vorrebbe dire porre con forza la candidatura alla vittoria del campionato. Da centrare in un girone di ritorno che si prospetterebbe appassionante.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista