Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Cioffi non cambia  per Campodarsego

Mantova Calcio

calcio serie d

Cioffi non cambia per Campodarsego

«Credo che il Mantova partirà con il 3-5-2 che ha battuto l’Este». Oggi seduta a porte chiuse ma la formazione pare decisa

MANTOVA . A due giorni dalla sfida in casa del Campodarsego, Renato Cioffi ha preparato due assetti da opporre ai veneti nella partitella con la Juniores (rinforzata dal non tesserato Guazzo) giocata sul rinnovato Centrale Te. Due formazioni ugualmente attendibili, come del resto è accaduto domenica contro l'Este quando grazie al cambio di sistema in corsa il Mantova ha trovato le chiavi per vincere. Anche stavolta Cioffi sembrerebbe orientato a partire con il consolidato 3-5-2, magari rivedendo qualcosa in difesa e spostando un'altra quota in altro settore del campo. Purtroppo però l'emergenza nel settore arretrato continua, con la ricaduta occorsa a Cascone, il quale ormai sarà disponibile dopo la pausa natalizia, come del resto Santoni e Ricci.

Ma stavolta è anche il micidiale attacco del Campodarsego a far meditare l'allenatore biancorosso, che sta pensando di utilizzare maggiore esperienza contro le qualità dei vari Pietribiasi, Kabine e Aliù. La conferma che il 3-5-2 è ormai nelle corde del Mantova è arrivata dal test di ieri: conclusosi 8-0 ma in cui ben 7 gol sono stati realizzati nel primo tempo, quando la squadra si è mossa a memoria. Cioffi ha schierato in difesa Moi, Conti e Ferraro, sulla linea di centrocampo Baldinini, Palma, Correa, Franchini e Riccò, in attacco Carrasco a fianco di Debeljuh. Il quale ha realizzato subito una bella tripletta mentre gli altri gol sono stati messi a segno da Conti, Palma, Carrasco e Franchini. Le uniche novità rispetto a domenica sarebbero Moi per Camara e conseguentemente Carrasco (un under) per Suriano.

Il quale tra l'altro, come ricorda il mister, non è proprio al meglio come pure Felici. Nella ripresa difesa a quattro con Eddy, Camara, Conti e Riccò, a centrocampo Saccavino, Correa e Pernigotti, poi Felici e Suriano alle spalle della punta Speziale. Usciti anzitempo per non affaticarsi Correa e Riccò, sostituiti da Debeljuh e dal francese in prova (ex Digione) Nguala, che ha messo a segno l'unico gol del secondo tempo anche se per lui è stato l'ultimo allenamento col Mantova.

«Ci devo pensare - sottolinea Cioffi - anche se credo che partirò con il 3-5-2. E' probabile che ci sia qualche cambio: il Campodarsego è una squadra forte, non ha badato a spese per vincere il campionato. I loro tre attaccanti costano quasi come la nostra intera rosa. Ma noi abbiamo la nostra identità ed andremo a giocarcela senza paura. E' un big-match ma comunque vada non deciderà nulla». Oggi pomeriggio seduta al Martelli a porte chiuse, domattina rifinitura e domenica mattina partenza per Campodarsego.

Alberto Sogliani
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista