Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
«Acm, a Campodarsego esame da C»

Mantova Calcio

Calcio serie D

«Acm, a Campodarsego esame da C»

Pecchini: «Di fronte 2 club che puntano al vertice, con la spinta dei tifosi possiamo farcela». Cioffi studia mosse a sorpresa

MANT0VA. Per il Mantova, dopo l’incredibile rimonta valsa per ora il quinto posto, ma a soli due punti dalla vetta, quella di domani a Campodarsego si prospetta come la definitiva verifica delle ambizioni da primato. «È così - conferma il dirigente biancorosso Gianluca Pecchini -, non ci nascondiamo le difficoltà che questa impegno presenta, ma non vogliamo neppure nascondere le nostre ambizioni. Il Campodarsego è squadra di grande qualità, che da anni primeggia in D e che ora punta al salto di categoria: ci puntiamo anche noi, vedremo cosa dirà il campo».

Proprio sul campo, non sono da escludere sorprese dell’ultima ora. Mister Cioffi ieri ha diretto l’allenamento pomeridiano a porte chiuse al Martelli, segno evidente che voleva provare qualcosa di diverso dal solito. Un ritorno alla difesa a quattro (magari col 4-3-3) come nell’ultima trasferta di Tamai? Un ritocco al consueto 3-5-2 trasformandolo magari in un 3-4-1-2 o 3-4-3? Probabilmente lo si capirà soltanto domani al fischio d’inizio, così come non è da escludere che il tecnico confermi il rodato 3-5-2, proponendo dei correttivi soltanto a gara in corso.

Gianluca Pecchini
Gianluca Pecchini


Tutti i biancorossi, comunque, sono disponibili tranne gli infortunati Ricci, Santoni e Cascone. Moi (ginocchio dolorante), Felici e Suriano (affaticati) stanno meglio, mentre Correa ieri si è fermato prima ma soltanto a scopo precauzionale.

Stamani la squadra svolgerà la seduta di rifinitura, domani partirà in pullman per Campodarsego. E al seguito dei biancorossi ci saranno molti tifosi, che viaggeranno con un pullman del Centro di Coordinamento e con auto private. «Contiamo molto sulla spinta dei nostri tifosi - dice in merito Pecchini -, il legame che si è creato con la squadra è fortissimo e non a caso in ogni intervista i nostri calciatori citano la curva Te come un fattore importante per i loro successi».

La speranza della società è che dalla trasferta padovana arrivi ulteriore slancio per la rincorsa alla vetta: «Avendo vinto le ultime quattro gare giocate in trasferta - aggiunge Pecchini -, sarebbe il massimo allungare a cinque la striscia. Di certo, questa sfida con il Campodarsego e la successiva in casa contro l’Adriese ci daranno risposte importanti, anche per formulare un giudizio definitivo sui valori della nostra rosa».

Il che significa che le scelte per il mercato verranno fatte di conseguenza: «È proprio così - conclude Pecchini -. Stiamo ovviamente già guardandoci intorno e vagliando tutte le opportunità, ma le scelte le faremo soltanto dal 26 in avanti».
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista