Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
L’Acm a Campodarsego tenta un altro sorpasso

Mantova Calcio

Calcio serie D

L’Acm a Campodarsego tenta un altro sorpasso

Ennesimo esame da big. Il mister fa pretattica su modulo e formazione

MANTOVA. Dopo quello perfettamente riuscito sette giorni fa al Martelli sull’Este, il Mantova tenta oggi, domenica 19 novembre (ore 14.30), un altro sorpasso, questa volta ai danni del Campodarsego. Il big match in terra padovana è l’ennesimo esame per i biancorossi di mister Cioffi, che dopo un avvio disastroso hanno scalato la classifica a suon di vittorie, dimostrando di potersela giocare con le migliori del girone. Ma, proprio per il ritardo accumulato nei primi turni, l’imperativo è continuare a far punti, specie negli scontri diretti con le rivali d’alta quota, per non perdere contatto dalla vetta, ora distante soltanto due lunghezze.

E il Campodarsego è proprio una delle “big” del lotto (forse la più quotata insieme all’Arzignano), tanto da aver dichiarato apertamente fin dall’estate di puntare al salto di categoria. Facendo seguire alle parole i fatti, con una campagna acquisti di prim’ordine fra le cui “perle” c’è anche l’ex attaccante dell’Acm Stefano Pietribiasi.

Il ko di domenica scorsa ad Arzignano non ha per nulla scalfito le convinzioni dell’ambiente veneto, tant’è che mister Gianfranco Conti non ha problemi a dichiarare alla vigilia sul sito ufficiale del club: «Dobbiamo portare a casa sicuramente la vittoria, è nelle nostre corde».

Se il Campodarsego non si nasconde, il Mantova non è sicuramente da meno. E a dirlo sono anche i numeri, che annunciano una sfida tutta da godere: quella padovana è infatti la squadra che ha fatto il maggior numero di punti in casa (15, con 5 successi e un solo ko), mentre l’Acm ha il record del rendimento esterno, con 4 vittorie consecutive seguite all’iniziale sconfitta con il Cjarlins Muzane.


Curiosità: il Campodarsego non ha mai pareggiato in casa, il Mantova invece non l’ha mai fatto fuori. E l’arbitro Giordano di Novara finora in campionato non ha mai visto un pari, con uno score di un successo casalingo e 6 esterni.

Tornando in casa biancorossa, mister Renato Cioffi oggi sarà privo degli infortunati Cascone, Ricci e Santoni (dall’altra parte out Cazzaro, Sanavia e Daniel Beccaro) e sembra orientato a confermare il modulo 3-5-2 e la formazione di domenica scorsa.

Ma le ultime sedute svolte dalla squadra a porte chiuse potrebbero anche far pensare a qualche sorpresa, magari a un ritorno al 4-3-3 per creare delle difficoltà sulle fasce agli avversari, che solitamente vanno in campo con il modulo tattico 3-4-3.

Certezze se ne avranno soltanto prima del fischio d’inizio, visto che l’allenatore biancorosso ha scelto la via della pretattica, sia sul fronte del sistema di gioco e sia su quello della formazione.

Il match dovrebbe essere poi acceso e piacevole anche sugli spalti, perché al seguito del Mantova ci saranno oltre cento tifosi, che viaggeranno con un pullman del Centro di Coordinamento e con auto private.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista