Quotidiani locali

Calcio serie D

Mantova, Cioffi si copre in difesa in vista della sfida con l'Adriese

Nella partitella al Centrale Te il tecnico schiera il 4-3-3: "L'Adriese è forte e ha un bomber, Marangon, d'altra categoria"

MANTOVA. Il Mantova che domenica affronterà al Martelli l’Adriese nella quattordicesima giornata di andata del girone C di serie D dovrebbe essere già definito anche se mister Renato Cioffi preferisce tenere tutti sulla corda fino all’ultimo. Dall’esame delle due formazioni schierate sul campo «Centrale Te-Dante Micheli» contro la Juniores di Alberto Bozzini emerge comunque un a certezza, quella riguardante l’assetto difensivo che tornerà a quattro rispetto allo schieramento con un uomo in meno che si è visto fino alla partita di Campodarsego di domenica. Nel primo tempo fra i titolari hanno giocato con il 4-3-3 Lombardo fra i pali; Baldinini (che domenica, vista l’assenza di Ferraro, avrà i gradi di capitano), Camara, Conti e Riccò; a metà campo Palma, Correa e Franchini; in avanti Carrasco, Speziale e Suriano. Il risultato finale è stato di 5-1 nei confronti della squadra Juniores (con la quale giocavano l’esterno di centrocampo Gori e l’attaccante Matteo Guazzo), fissato grazie alla doppietta di Speziale, alle reti di Carrasco, Debeljuh e Ferrari.
 
Nella ripresa questo il 4-3-3 utilizzato: Lazarevs; Eddy, Moi, Ferraro e Tosi (dalla Juniores); a metà campo Saccavino, Pernigotti e Goti; in avanti Speziale, Debeljuh e Felici. Oltre alla buon a condizione fisica generale, esaltata anche da alcuni contrasti più di sciabola che di fioretto, Cioffi ha potuto constatare l’ottima tenuta di Speziale, scatenato in entrambi i tempi, ma anche l’ancor incompleto recupero di Moi in retroguardia, fatto questo che obbliga l’allenatore biancorosso a coprire maggiormente la squadra in vista della sfida ai polesani, che hanno la miglior difesa del campionato con soli 8 gol subìti: «Loro hanno i nostri stessi punti - sottolinea Cioffi - e un bomber come Marangon, che sta in D solo per scelta di vita ma che nei fatti è d’altra categoria. Noi siamo contati, specialmente dietro, ma non per questo ci manca la smania di tornare a fare risultato davanti alla nostra gente. Moi non è ancora del tutto recuperato e considerando l’assenza di Cascone, almeno per altre due settimane, e la squalifica di Ferraro penso che giocheremo con la difesa a quattro. A metà campo e specialmente in attacco ho maggiori opzioni ma per il momento preferisco non sbilanciarmi troppo, meglio che ognuno mantenga la necessaria concentrazione in vista di questo impegno molto importante».
 
Mantova schierato con il tridente, quindi, o perlomeno con il tandem Suriano-Carrasco alle spalle di Speziale: «Credo che giocheremo con un assetto del genere» lascia intuire Cioffi, che oggi pomeriggio farà svolgere un allenamento allo stadio a porte chiuse al quale farà seguito domattina la consueta seduta di rifinitura, seguita dalla consueta conferenza stampa del tecnico.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista