Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Il Mantova “taglia” capitan Ferraro

Mantova Calcio

Calcio serie D

Il Mantova “taglia” capitan Ferraro

D’Agnelli: «Scelta societaria». Spogliatoio scosso, Penta incontrerà il gruppo. Aldrovandi e Traditi già al lavoro, arriva un altro ex Modena: Minarini

MANTOVA. Il mercato del Mantova è già entrato nel vivo e la notizia, oltre all’arrivo di alcuni volti nuovi che ieri 28 novembre si sono allenati agli ordini di mister Cioffi, è il “taglio” del capitano Salvatore Ferraro. Una notizia, comunicata nello spogliatoio dal ds Rino D’Agnelli, che ha scosso profondamente il gruppo (alcuni calciatori erano in lacrime), al punto che oggi ci sarà anche un faccia a faccia della squadra con l’ad Nicola Penta perché i giocatori non vogliono rassegnarsi a salutare il loro “Sasà”. «Dispiace - dice in merito Rino D’Agnelli -, ma abbiamo comunicato a Ferraro la volontà di non continuare insieme questa avventura. È una decisione societaria, presa seguendo l’input di ringiovanire la squadra, provando a migliorarla razionalizzando però i costi». Fino a domenica non dovrebbero esserci altre sorprese, ma è molto probabile che Ferraro non sarà il solo a svestire la maglia biancorossa.

Per quanto riguarda gli arrivi, ieri si sono allenati agli ordini di Cioffi il 23enne difensore Simone Aldrovandi (svicolatosi dal Modena) e il 24enne centrocampista Loris Traditi, che arriva dal Monterosi, squadra laziale di serie D. «Traditi è un centrocampista che unisce quantità e qualità - spiega D’Agnelli -, può giocare da play o da mezzala e sicuramente ci darà una mano. Verrà tesserato all’apertura del mercato e sarà a disposizione domenica». Per Aldrovandi, invece, si deciderà fra oggi e domani, anche se non dovrebbero esserci intoppi.

Ieri non c’era il 20enne centrocampista del Chievo (ex Savona) Maurice Glarey, ma soltanto per un problema di nullaosta. Dovrebbe arrivare oggi e anch’egli verà tesserato appena possibile.

In giornata al campo ci sarà anche un altro potenziale acquisto: Filippo Minarini, mancino classe 1994, che si è svincolato dal Modena dopo la radiazione del club come Aldrovandi. Minarini nella scorsa stagione ha giocato in C: 13 presenze nel Modena e 16 (con 2 reti) nella Vibonese. Il terzino si allenerà un paio di giorni a Mantova e poi, salvo sorprese, verrà tesserato.

Sembra invece che il Castelvetro non sia disposto a lasciar andare il 19enne attaccante Andrea Falanelli, che piace molto al Mantova: l’affare potrebbe essere rinviato a giugno. Basterà invece aspettare gennaio (salvo sorprese) per il ritorno in prestito di Andrea Boccalari. Resta poi il capitolo centravanti, sul quale il Mantova per ora prende tempo. Dopo il “no” di Maccan del Tamai, la società sta vagliando diversi profili (fra questi Florian dell’Este e Traini della Bustese) ma non ha ancora sciolto le riserve.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista