Quotidiani locali

Gussago: «Un applauso al baby Orlandini»

Pienamente soddisfatto il tecnico dell’Asola Michele Gussago. La sua squadra non ha brillato in quanto a gioco, ma ha confezionato una partita di sostanza meritando in pieno il successo sul Bienno:...

Pienamente soddisfatto il tecnico dell’Asola Michele Gussago. La sua squadra non ha brillato in quanto a gioco, ma ha confezionato una partita di sostanza meritando in pieno il successo sul Bienno: «Magari non siamo i più forti, ma sicuramente siamo bravi a giocare compatti – afferma il tecnico –. Ci siamo chiusi con ordine e siamo ripartiti in contropiede, mettendo in difficoltà il Bienno con la velocità. Ci voleva proprio, sono molto contento per la squadra». Ottima la prova di Viscardi, probabilmente all’ultima partita con la maglia dell’Asola. L’attaccante infatti si avvicinerà a casa (Brescia) per motivi di lavoro. In arrivo invece Ginghina (dal Desenzano) e Eduam (si tratta di un ritorno). Tornando alla gara con il Bienno c’è da segnalare l’ottimo esordio di Orlandini tra i pali: «Mi sono preso un rischio – confida Gussago – ma conoscevo bene le sue qualità. Ha fatto molto bene, è un ragazzo che può tornarci molto utile anche in futuro». Peccato non averla chiusa sul 3-0. Troppi errori nel finale con i bresciani sbilanciati: «Dovevamo segnare – conferma il mister – per non soffrire nel finale. Dobbiamo migliorare in questo senso, ma lo sappiamo». Il presidente Massimo Tozzo glissa sulle domande relative al mercato: «Qui ad asola il mercato è di sabato – scherza – negli altri paesi non lo so. Scherzi a parte, ci stiamo guardando intorno per rafforzare la rosa e nei prossimi giorni avremo delle novità».

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista