Quotidiani locali

Ongaro, tre passi di Samba contro il Real

La Futura si aggiudica la sfida al vertice: tris dell’attaccante e vetta solitaria. Il Real cade e si infuria con l’arbitro

SAN BENEDETTO PO . È la Futura ad aggiudicarsi la sentitissima sfida al vertice contro il Real Samb, conquistando così la vetta solitaria e con ogni probabilità anche il titolo di campione d’inverno.

Per la squadra di mister Ciccone è la prima sconfitta interna, ma il risultato dice poco dell’equilibrio in campo con due formazioni a giocare un ottimo campo e contendersi la vittoria, senza farsi mancare qualche polemica per alcune decisioni arbitrali.

Uomo della partita è senza dubbio Ongaro che conferma il suo straordinario momento di forma segnando una tripletta pesantissima all’impenetrabile difesa del Real Samb. La partita inizia con le squadre ad affrontarsi a viso aperto nonostante l’alta posta in palio, e dopo un tentativo di Crescenzo è la Futura a sbloccare il risultato con il primo centro di Ongaro, lesto nell’approfittare di un disimpegno errato della difesa di casa per battere Rossi Mori in uscita.

Il Real Samb reagisce subito prima con Santoro che di testa manca una facile deviazione su assist di Di Maio, e poi con Braguzzi che da piazzato supera la barriera e batte Spaggiari insaccando a fil di palo. Nella ripresa sono i padroni di casa a cercare di fare la partita, ma a un certo punto arriva la doccia fredda con il rigore dell’1-2 assegnato alla Futura e trasformato da Ongaro che lascia più di un dubbio al Real Samb, che poco dopo protesta anche per un presunto tocco di mano in area su conclusione di Zanoncello non rilevato.

Rimasti in 10 i padroni di casa si lanciano comunque all’attacco cercando la rete del pari, ma scoprendo il fianco alle ripartenze della Futura subiscono al 90’ il tris di Ongaro lanciato in velocità tutto solo davanti a Rossi Mori.

Lorenzo Fracassi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista