Quotidiani locali

rugby

Viadana, il match a Padova ha il sapore di una rivincita

Continental Shield. I gialloneri contro il Petrarca dopo il ko in campionato. Torna Menon a 7 mesi dall’infortunio: «La tensione è tanta, ci tengo a fare bene»

VIADANA. Ultimo turno della prima fase del Continental Shield per il Viadana che alle 15 in casa del Petrarca Padova degli ex Santamaria (non convocato) e Gerosa, senza più possibilità di passare il turno, cerca la continuità a livello di performance e, perché no, di vendicare la sconfitta in campionato del 2 dicembre arrivata solo nel finale per 2 punti.

In piena emergenza a livello numerico, la nota più lieta è il rientro tra i convocati dopo circa 7 mesi di assenza di Francesco Menon, finalmente ristabilito dalla rottura del crociato. Per il centro toscano già poter sedere in panchina è una vera liberazione: «La tensione è tanta e ci tengo molto a fare bene – spiega Menon alla vigilia – sono fuori da 7 mesi e penso soprattutto a mettere minuti nelle gambe. In questo periodo di recupero ho potuto curare alcuni dettagli a livello fisico e mi sento molto più in forma di prima, poi però bisogna vedere come va in campo. Mi ha aiutato molto fare la riabilitazione insieme a Gilberto Pavan, anche lui vicino al rientro».

Pur senza un centro di riferimento come Menon questo giovane Viadana ha dimostrato grande carattere e Menon stesso da fuori ha avuto la medesima sensazione, di una squadra che non molla mai: «Abbiamo sbagliato totalmente solo la partita con le Fiamme Oro – spiega – e, pur con i molti problemi di infortuni, c’è stata una bella reazione di gruppo alle difficoltà, la dimostrazione che se giochiamo con la testa giusta è difficile per tutti affrontarci. Petrarca è una società storica da sempre ai vertici ed è questo il suo punto di forza, ma sappiamo come gioca e soprattutto che se viene messo sotto può andare in difficoltà. E noi ci proveremo».

Formazione quasi obbligata per coach Frati che ha gli uomini contati in prima linea con il tallonatore e terza linea Ribaldi chiamato a fare da riserva al pilone destro, ma se c’è una cosa sulla quale il tecnico non ha nessun dubbio è la disponibilità dei suoi ragazzi a far fronte a ogni difficoltà.

Arbitro dell’incontro sarà Piardi di Brescia.

Le formazioni. Petrarca: 15 Riera; 14 Capraro, 13 Bettin, 12 Bacchin, 11 Rossi; 10 Menniti-Ippolito, 9 Francescato; 8 Nostran, 7 Conforti, 6 Lamaro; 5 Saccardo (cap.), 4 Cannone; 3 Vannozzi, 2 Marchetto, 1 Scarsini. A disp.: Delfino, Braggè, Acosta, Trotta, Su’a, Rizzi, Benettin, Gerosa. All.: Marcato.

Viadana: 15 Spinelli; 14 Manganiello, 13 Finco, 12 Tizzi, 11 O’Keeffe; 10 Rojas, 9 Gregorio; 8 Gelati, 7 Anello, 6 Denti And. (cap.); 5 Orlandi, 4 Chiappini; 3 Denti Ant., 2 Silva, 1 Bergonzini. A disp.: Ceciliani, Breglia, Ribaldi, Caila, Bonfiglio, Bacchi, Biondelli, Menon. All.: Frati.

Lorenzo Fracassi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon