Quotidiani locali

Formula del campionato? La scelgono i club sul web

Giovanili. La Figc chiede alle società le modalità di svolgimento dei primaverili Due strade da valutare. Il delegato Saccani: «Un modo per ascoltare i dirigenti»

MANTOVA. Una consultazione on-line dedicata alle società per capire come organizzare la fase primaverile dei campionati giovanili provinciali. È quanto lanciato ieri dalla delegazione mantovana della FIGC sul proprio sito internet, fresco tra l’altro di restyling strutturale e grafico. In sostanza, ora che si conoscono i numeri delle squadre iscritte per ognuna delle categorie, viene richiesto ai legali rappresentanti di ogni società di compilare un form in cui si potrà esprimere la propria preferenza tra due formule illustrate nel dettaglio.

Operazione che sarà possibile compiere entro e non oltre le ore 14 di martedì 16 gennaio. La prima formula proposta è quella tradizionale che prevede campionati con gironi di sola andata (farebbero eccezione con le sfide di ritorno gli Allievi Fascia B) seguiti dalla disputa dei playoff che assegneranno il titolo provinciale. È questa una formula collaudata che permetterebbe di organizzare senza problemi il calendario per quanto riguarda l’utilizzo dei campi, di contro in alcuni casi le squadre potrebbero giocare un numero ridotto di partite. La seconda scelta prevede invece un sistema di mini-gironi in cui in ogni categoria si comporrebbero dei raggruppamenti a quattro o cinque squadre con match di andata e ritorno. Le migliori accederebbero ad un ulteriore mini-girone di finale, le altre finirebbero in raggruppamenti di “consolazione”.

I pro sono il maggior numero di partite che in alcuni casi giocherebbero le squadre e la riduzione delle distanze per le trasferte, visto che i gironi verrebbero costruiti su base territoriale. Di contro sarebbe difficile incastrate i tanti impegni con la disponibilità dei campi e potrebbe verificarsi la possibilità che alcune formazioni si affrontino per ben tre volte nel giro di poche settimane. «Accontentare tutti è sempre difficile - spiega il delegato provinciale FIGC Giuseppe Saccani - per questo abbiamo deciso di sentire qual è il parere delle società: innanzitutto speriamo che in tante si esprimano tramite questa innovativa proposta che abbiamo studiato per dargli voce, dopodiché quando decideremo la formula da adottare terremo sicuramente conto del risultato della consultazione. In ogni caso, quale che sia la soluzione che verrà decisa, i tornei scatteranno il 28 gennaio».

L’organico dei campionati vedrà 15 formazioni in campo per gli Allievi, 10 per gli Allievi Fascia B, 21 per i Giovanissimi e 18 per i Giovanissimi Fascia B. Per quanto riguarda l’attività di base lunedì 22 gennaio, alle ore 20 presso il Go Parc di Bagnolo San Vito, si terrà un incontro della FIGC destinato alle società coinvolte.

Davide Casarotto

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik