Quotidiani locali

basket

«A Udine comincia la scalata ai playoff»

Serie A2. Il presidente Prandi: «Progressi su tutti i fronti. Brownridge? Prioritario l’equilibrio della squadra»

MANTOVA. Arrivati al giro di boa e ripristinato il cammino in classifica con la vittoria contro Bergamo, la Dinamica Generale ha confermato una delle sue qualità migliori di questa stagione: la capacità di rispondere presente. Con al massimo l’eccezione della trasferta a Verona, Moraschini e compagni non hanno di fatto mai sparato a salve e, altra positiva caratteristica, quasi indistintamente si sono fatti trovare pronti all’appello contro ogni tipo di avversario. Possono ridursi all’ultimo per provare a decidere la partita come contro Orzinuovi e Fortitudo, due circostanze totalmente agli antipodi, o romperla già nel primo tempo come contro Bergamo, ma la sostanza non cambia. La costanza, che si può costruire solo ed esclusivamente nel lavoro settimanale, sta pagando.

«In generale le sensazioni sono positive - afferma il presidente Marco Prandi - anche la crescita dei giovani è veramente un dato importante, cito fra tutti Ferrara che sta trovando sempre più spazio grazie al lavoro in palestra e all’umiltà nell’accettare i consigli dello staff. I progressi sono merito di tutti, e ovviamente grazie anche ai capisaldi Jones, Moraschini, Candussi e Vencato, quest’ultimo poi sta confermando i tanti progressi mentali e professionali, era una delle sfide di inizio anno e la stiamo vincendo. Anche Nicola Mei merita una menzione particolare: si sta rivelando una scelta molto azzeccata, sia da un punto di vista tecnico che umano. Ha aggiunto qualcosa senza togliere niente a nessuno, sia negli equilibri in campo e sia nello spogliatoio. Questo è un elemento positivo. Sembra essere parte della squadra fin dall’inizio e non solo da qualche settimana».

Una soddisfazione dello stato dell'arte attuale che getta acqua sul fuoco alle voci di mercato legate a Jared Brownridge: «In quanto ai rumour, attualmente il mercato offre poco, ma soprattutto nel caso decidessimo di cambiare qualcosa, vogliamo rispettare l’equilibrio di squadra. Questa è la priorità».

Prossima fermata, palasport Primo Carnera di Udine: «Qui comincia la scalata ai playoff e Udine sarà già una prova importante. Loro arrivano da una sconfitta a Bologna, giocano molto fisicamente e in casa sono molto tosti - e conclude - troveremo pane per i nostri denti. Confido che la squadra potrà giocarsela, siamo pronti e andremo là provando a vincere».

Nel frattempo, la Lega Nazionale Pallacanestro ha reso noto il calendario della programmazione televisiva su Sportitalia, e di conseguenza relative variazioni del calendario, del mese di febbraio: domenica 4 Rieti-Reggio Calabria (ore 12), giovedì 8 Fortitudo Bologna-Trieste (ore 20.30), domenica 11 Casale Monferrato-Virtus Roma (ore 12), domenica 18 Treviso-Trieste (ore 12) e domenica 25 Ferrara-Forlì (ore 12).

Leonardo Piva

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori