Quotidiani locali

BASKET A2

Dinamica, Costanzelli e quei 4 minuti di gloria

Il 20enne pivot domenica 14 gennaio ha esordito in biancorosso contro Bergamo. «Grazie al coach per l’opportunità, Candussi e Cucci le mie ‘chiocce’ in palestra»

MANTOVA. Nella decima vittoria stagionale degli Stings contro Bergamo c’è stata gloria anche per Daniele Costanzelli. Il lungo ferrarese, 21 anni il prossimo 31 gennaio, ha infatti disputato i suoi primi 4’ in maglia biancorossa della sua stagione: «Ringrazio il coach per l’opportunità che mi ha concesso - dichiara il centro biancorosso, intervenuto anche a Radio 5.9 -. Un ringraziamento speciale va anche ai tifosi che mi hanno applaudito e sostenuto, come del resto fanno ogni domenica con tutta la squadra».

Eppure la gara con Bergamo era iniziata con qualche difficoltà, con gli orobici mostratisi energici nei primi quarti di partita: «La sfida coi gialloblù era tutt’altro che scontata dato che in passato avevano messo in difficoltà tante squadre importanti. Noi abbiamo iniziato in modo lento nei primi due quarti, subendo qualche canestro di troppo in contropiede. La nostra forza è stata però reagire alle difficoltà, con un secondo tempo di grinta e determinazione. Forse negli ultimi minuti abbiamo staccato un po’ presto la spina e Bergamo ha così colto l’opportunità per accorciare le distanze e mostrare ancora una volta che è una squadra che non molla mai».

L’esordio in campionato di Costanzelli apre il capitolo sullo sviluppo del ragazzo e sulle sue idee sul gioco mantovano: «In allenamento cerco sempre di dare il massimo, aiutato dalle mie ‘chiocce’ Candussi e Cucci che non perdono occasione di darmi consigli e suggerimenti. Jones e Candussi sono due lunghi forti per motivi diversi. L’americano ha un gioco molto fisico e grintoso mentre Francesco lavora più sulla tecnica e sulla pericolosità dal perimetro. E’ un buon allenamento per cercare di variare le mie tecniche difensive. Ritengo che il gioco di Lamma sia perfetto per esaltare tutto il nostro talento e le nostre caratteristiche. Il mio modo di giocare? Preferisco stare spalle a canestro, anche se sto migliorando la mia tecnica di tiro». Tra Mantova e la possibilità di conquistare l’ottava vittoria nelle ultime nove partite c’è la Gsa Udine di coach Lino Lardo: «La squadra che affronteremo domenica sarà ben diversa dall’andata. Ora hanno trovato una loro dimensione, anche se hanno perso le ultime due partite. Arriveranno arrabbiati, sarà una sfida molto intensa sul piano fisico e nervoso. Sarà uno scontro diretto per i playoff e per questo sarà uno spartiacque per entrambe le squadre».

I Sota Chi Toca stanno organizzando un pullman per la trasferta del PalaCarnera al costo di 20€ per il viaggio. Per maggiori informazioni contattare Matteo al 340-3078619.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori