Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Mantova, a Montebelluna la vittoria è un obbligo

Mantova Calcio

Calcio serie D

Mantova, a Montebelluna la vittoria è un obbligo

Cioffi: "Non sarà facile ma dobbiamo cercare i tre punti a tutti i costi"

Il Mantova scende in campo oggi 21 gennaio a Montebelluna, sul campo della terzultima forza del campionato, con l’obiettivo di centrare la prima vittoria del 2018. I punti persi contro Virtus Verona e Cjarlins Muzane, dopo i mezzi passi falsi nel finale del girone di andata contro Feltre e Ambrosiana, hanno fatto scivolare i biancorossi al quinto posto, al limite della zona playoff. La necessità immediata, dunque, è quella di tornare alla vittoria e di consolidare il piazzamento in zona spareggi.


«Le partite sono tutte difficili e non si vincono mai prima di giocare - avverte Renato Cioffi alla vigilia -, basta guardare il ko della Virtus capolista a Noale per capirlo. È ovvio però che noi abbiamo il dovere di provare a vincere e di portare via i tre punti da Montebelluna a tutti i costi».


L’avversario «non è cambiato molto dall’andata - spiega il mister -, ma ha inserito il centravanti Veratti, ex Arzignano». Non è comunque questo a dover preoccupare e nemmeno la voglia di rivalsa della formazione trevigiana, che non vince un match dal 5 novembre scorso. Ciò su cui ci si interroga in casa biancorossa è la risposta psicologica della squadra agli ultimi passaggi a vuoto: «L’inizio della settimana sotto il profilo psicologico è stato duro - ammette Cioffi -, peggio del post-Verona. Però poi i ragazzi hanno reagito e negli ultimi giorni li ho visti bene. Sono tranquillo, la squadra si è preparata bene e credo farà una buona partita».


L’imperativo è non ripetere i macroscopici errori delle ultime domeniche: «Ci abbiamo lavorato - dice il mister al proposito -, ma in generale non si possono preventivare tutti gli errori, altrimenti sarebbe facile. Il nostro problema in questo momento è non prendere gol, perché in avanti comunque ne segniamo sempre. E, al di là degli errori dei singoli, è tutta la squadra che deve difendere meglio quando non abbiamo il possesso della palla».

Anche per questo Cioffi annuncia l’intenzione di schierare una difesa senza under, sacrificando per una volta Raggio Garibaldi, che partirà dalla panchina: «In questa gara voglio esperienza nel reparto arretrato e mi sembra giusto confermare la coppia d’attacco Guazzo-Barone, che ha fatto bene contro il Cjarlins e deve crescere nell’affiatamento. Per questo devo inserire una quota a metà campo e terrò inizialmente in panchina Raggio, che fra l’altro ha vissuto più di metà settimana con la convinzione di essere squalificato. Lui comunque ci darà sicuramente una mano a partita in corso».


Per quanto riguarda infine le voci societarie, Cioffi assicura che non influiranno sulla squadra: «Noi ci fidiamo della nostra società, che ha detto di voler portare avanti un determinato progetto e pensiamo soltanto al campo e a provare a vincere questa partita».


Al seguito della squadra ci saranno una cinquantina di tifosi, che viaggeranno con un piccolo bus del Centro di Coordinamento e vetture private.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon