Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il tecnico Frati soddisfatto: «Ordinati in difesa, piano di gioco rispettato appieno»

Grande euforia al termine dell’incontro nello spogliatoio della squadra giallonera. «Alla vigilia della partita avevo chiesto ai ragazzi di tenere la linea a ogni costo e, in effetti, è stata la cosa...

Grande euforia al termine dell’incontro nello spogliatoio della squadra giallonera. «Alla vigilia della partita avevo chiesto ai ragazzi di tenere la linea a ogni costo e, in effetti, è stata la cosa che ha fatto la differenza». Particolarmente soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori il tecnico Filippo Frati (in foto). «Siamo stati molto, molto ordinati a difendere contro una squadra che ha tanta qualità nel settore dei trequarti - continua la sua analisi l’allenatore del Viadana -. ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Grande euforia al termine dell’incontro nello spogliatoio della squadra giallonera. «Alla vigilia della partita avevo chiesto ai ragazzi di tenere la linea a ogni costo e, in effetti, è stata la cosa che ha fatto la differenza». Particolarmente soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori il tecnico Filippo Frati (in foto). «Siamo stati molto, molto ordinati a difendere contro una squadra che ha tanta qualità nel settore dei trequarti - continua la sua analisi l’allenatore del Viadana -. Una formazione che ha tanta velocità e che alla fine invece non ci ha in pratica mai messo in difficoltà». Il tecnico nocetano quindi si addentra più nello specifico nell’analisi della partita: «Nella fase iniziale del primo tempo, c’è stato un botta e risposta più per demerito nostro che per merito loro: abbiamo perso alcuni palloni che poi si sono trasformati in punti al piede per la Lazio. Il grande merito dei ragazzi è stato comunque quello di credere nel piano di gioco, di credere in quello che abbiamo preparato lavorando intensamente in queste settimane e alla fine, meta dopo meta, abbiamo portato a casa con merito i 5 punti che volevamo».