Quotidiani locali

shotokan 

Spettacolo il karate a Castel d’Ario: 800 atleti da 11 Paesi

Un'invasione di sport e di cultura nel weekend dedicato ai kimono

Festa per 11 nazioni di karateka a Castel d'Ario: un weekend da cinture nere Palazzetto dello sport di Castel d’Ario gremito di karateka sabato e domenica. Tradizionale appuntamento con il karate-shotokan con la presenza di ben 10 nazioni oltre all’Italia. Una kermesse che coinvolge le più importanti scuole europee grazie ai maestri Paolo Lusvardi 8° dan, responsabile tecnico nazionale Ski-I. e Mauro Lanzoni 6° dan, responsabile dello Shogun Dojo di Castel d’Ario. Durante la manifestazione anche uno stage formativo tenuto da Shihan Masaru Miura, direttore tecnico europeo Skief (9° dan) e fondatore della Shotokan Karate-Do International – Italia, affiancato dal maestro Paolo Lusvardi. (Video Stefano Saccani)

CASTEL D’ARIO . Un’invasione di sport e di cultura quella che ha riempito il palazzetto dello sport di Castel d’Ario nello scorso weekend, una due giorni di karate Shotokan che ha visto partecipare circa 800 atleti provenienti dalle scuole di 11 nazioni con una nutrita presenza italiana ed europea fino all’Indonesia.



Il tutto è stato reso possibile dal consistente lavoro organizzativo svolto dai maestri Mauro Lanzoni (6° dan), responsabile dello Shogun Dojo di Castel d’Ario e Paolo Lusvardi (8° dan), responsabile tecnico nazionale della propria federazione, che hanno trasformato una gara per ragazzi in un evento internazionale giunto ora alla quinta edizione e con numeri in costante aumento.

Durante la manifestazione è intervenuto per uno spettacolare stage formativo anche il giapponese Shihan Masaru Miura, direttore tecnico europeo 9° dan e fondatore della Shotokan Karate Do International Italia, nonché maestro di Lusvardi da più di 40 anni.

Il maestro Miura ha riassunto in poche parole lo spirito e l’essenza di questa disciplina: «Il karate è vita, un esempio di autocontrollo, che dev’essere mantenuto in ogni situazione, può sembrare facile ma non lo è. Inizia prima con il fisico, ma pian piano questa disciplina diventa per il 90% questione di a testa».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon