Quotidiani locali

Casalromano, polveri bagnate al Comunale Il Valgobbia ringrazia

Pareggio a occhiali per i gialloblù falcidiati dalle assenze Viviani mette il turbo nella ripresa ma non basta per ferire

CASALROMANO. Al Casalromano, pur confermando una buona prestazione , non riesce di bissare il risultato della scorsa domenica contro il San Lazzaro. I progressi della squadra sono comunque evidenti prova ne sono le poche occasioni che la formazione di mister Franzini concede agli avversari rispetto alle partite della fase finale del girone di andata.

Il Casalromano contro il Valgobbia deve rinunciare ad Offer e Massadri (quest’ultimo almeno in partenza) entrambi in conseguenza delle “carezze” rimediate domenica scorsa in casa del San Lazzaro.

I gialloblù iniziano la gara con le marce alte ed il Valgobbiazanano pensa solamente alla fase alla difensiva; le fasce sono terreno di caccia di Mendini e di Piubeni. Dalle corsie laterali arrivano i pericoli per i valgobbini: al 17’ Favagrossa libera in area Prandi che è bravo a domare la palla ma la sua diagonale fa il pelo al palo. Al 30’ è Piubeni che dalla fascia mette palla in area sulla quale si avventa Prandi il cui tiro viene stoppato a pochi metri dalla porta.

Il Valgobbiazanano timbra il cartellino con Lordkipandze che dai 25 metri scarica un sinistro sul quale Maifredi si deve allungare per mettere in angolo. Questa conclusione è l’unica dei bresciani nel corso della prima frazione di gioco.

All’inizio della ripresa la partita entra subito nel vivo con le squadre che combattono a viso aperto nell’intento di superarsi. Gli ospiti avanzano il baricentro, tuttavia senza mai impensierire Maifredi, e costringono il Casalromano al solo gioco di rimessa dalla fascia che produce le migliori occasioni della partita. In questa fase di gioco Franzini inserisce Viviani, attaccante che del gioco di rimessa ne sa qualcosa e proprio da lui vengono ghiotte occasioni per i locali: al 60’ lancio oltre la difesa ospite per Grechi che scarica in porta una palla di prima intenzione sulla quale si immola sulla riga di porta Antwui.

Ancora al 65’ Viviani semina il panico nella difesa ospite, mette al centro per Prandi al quale sfugge l’attimo per la deviazione in porta. Inverardi butta nella mischia Dalbosco (un attaccante con tanti centimetri e una buona prestanza fisica), Franzini risponde con Massadri invitandolo a stringere i denti nonostante le precarie condizioni fisiche. Una mossa che serve ad arginare il forcing dei bresciani che alla fine si accontentano del punticino in trasferta. La settimana che inizia oggi servirà a recuperare le forze per affrontare al meglio il derby di domenica prossima ad Asola, una delle partite più sentite dell’intera stagione che stavolta diventa fondamentale nella corsa alla salvezza.(l.l.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori