Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Mantova, quattro chance per la rimonta

Mantova Calcio

Calcio serie D

Mantova, quattro chance per la rimonta

Da qui alla sosta calendario un po' più agevole delle rivali: poi tre scontri diretti in cui giocarsi tutto

MANTOVA. Nel clan biancorosso da tempo si ripete il mantra che bisogna pensare a una partita per volta e in effetti Correa e compagni sono chiamati a fare proprio questo: concentrarsi sulla prossima gara e provare a vincerla. Non c’è altro modo che infilare un filotto di successi (sono già tre consecutivi dopo il 4-0 di Abano) per tentare di risalire la china in classifica. E il calendario in tal senso sembra tendere una mano al Mantova.

Da qui alla sosta in programma l’11 marzo, i biancorossi affronteranno infatti tutte squadre che navigano da metà classifica in giù. Batterle non sarà comunque semplice, a partire dalla sfida di domenica 11 febbraio al Martelli col Delta Porto Tolle degli ex Fissore, Gherardi e Menini, ma il coefficiente di difficoltà sarà di certo inferiore a quello che attende la squadra più avanti.

Dal 18 marzo, infatti, l’Acm avrà tre scontri diretti in quattro turni: Arzignano in trasferta, Tamai in casa, Este fuori e Campodarsego al Martelli. Gare che probabilmente decideranno le sorti biancorosse.

Affinché gli scontri diretti possano assumere un significato davvero importante per le prime posizioni di classifica, il Mantova deve tentare di fare il “pieno” nelle prossime partite e ridurre il distacco dalla vetta (che al momento è di otto punti) e in generale dalle tre squadre che lo precedono in graduatoria. Questo perché, oltre a sognare il primo posto, i biancorossi devono in ogni caso cercare di arrivare il più in alto possibile in classifica. Il regolamento dei playoff, infatti, assegna un bel vantaggio a chi arriva davanti: semifinale e finale si giocano in gara unica sul campo della squadra meglio classificata, che può imporsi vincendo ma anche con un pari che duri fino al termine dei tempi supplementari.

E allora diamo uno sguardo al calendario delle squadre che precendono l’Acm: nei prossimi quattro turni non avranno impegni impossibili, ma sulla carta di certo un minimo più insidiosi di quelli che attendono il Mantova.

Campodarsego e Arzignano, infatti, dovranno entrambi incontrare il Belluno, che domenica scorsa è tornato al successo e con i suoi 34 punti è in piena lotta per rientrare in zona playoff. La Virtus Verona, dal canto suo, nelle prossime due giornate se la vedrà con Adriese e Union Feltre, che sono decisamente clienti scomodi e coltivano come il Belluno ambizioni da playoff.

È curioso poi notare che nelle prossime giornate il Delta Porto Tolle sarà una sorta di arbitro della lotta di testa, dovendo incontrare nell’ordine Mantova, Campodarsego e Arzignano. Ruolo più o meno analogo lo avrà il Legnago, che domenica andrà a far visita all’Arzignano e poi riceverà il Mantova. All’andata i veronesi dell’ex Spinale ottennero 6 punti contro le due big, stavolta la speranza è che il “Pitbull” azzoppi i vicentini ma eviti di fare scherzi all’Acm.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon