Quotidiani locali

Pavan, il regista d’emergenza «Il Viadana è ritornato in corsa»

Rugby Eccellenza. La vittoria di Mogliano: «Pensiamo già al Rovigo, per fortuna torna Biondelli» Il 17 febbraio i gialloneri apriranno le porte ai ragazzi della Casa del Sole poi il 20 renderanno la visita 

VIADANA. La Caporetto di San Donà è ormai un lontano ricordo che risale addirittura all’Epifania. Con le due vittorie a Roma contro la Lazio e la settimana scorsa a Mogliano i ragazzi di Frati si sono ripresi il quarto posto. Adesso il destino è nelle loro mani.

Tra i protagonisti del 12-7 di sabato sul campo dell’ultima in classifica Gilberto Pavan, nell’inedito ruolo di mediano di apertura: «Con Biondelli in nazionale Under 20 e Rojas che si è infortunato all’ultimo momento, ho dovuto giocare io. In passato ho fatto il regista solo nel Trofeo Eccellenza in una gara ormai ininfluente per fare turnover. Spero si essermela cavata». In effetti il Viadana, pur soffrendo molto di più che sul campo della Lazio, ha centrato l’obiettivo con un piano di gioco semplice: «Mogliano veniva da due vittorie nel Trofeo Eccellenza e puntava quindi al primo successo in campionato - riprende il centro -. Il campo poi era pesantissimo per la pioggia. Siamo stati quindi aggressivi in difesa e stretti davanti, con tante maule. E alla fine abbiamo sfondato arrivando al successo». Un gioco semplice ma efficace, da squadra realista che non poteva fare altro di fronte a una situazione di emergenza forse mai vista nel corso della stagione. Ed è un bel segnale che la meta della vittoria sia arrivata da un rincalzo, Anello. «Nel primo tempo li abbiamo tenuti nella loro metà campo - riprende Pavan - e potevamo andare al riposo con qualche punto in più. Non è stata una bella partita ma non lo poteva essere, su quel campo pesantissimo. L’importante era piazzare la seconda vittoria esterna di fila. E la prima, contro la Lazio, acquista ancor maggior valore dopo la vittoria dei biancazzurri sabato scorso contro I Medicei».

Ora, per fortuna, ci saranno due settimane prima della prossima sfida: il 17 febbraio si torna finalmente allo Zaffanella (l’ultima volta risale al 23 dicembre contro la stessa squadra toscana) contro Rovigo. «Torniamo a casa dopo tre trasferte e contro i rossoblù dovremo vincere anche se sarà molto dura - riprende - . Poi andremo a Calvisano ma la sfida decisiva sarà la successiva, ancora in casa, contro le Fiamme Oro. Speriamo di recuperare qualche giocatore, a partire da Andrea Denti e forse lo stesso Rojas. Non dovesse farcela l’argentino, per fortuna ritorna disponibile dalla Nazionale U20 Biondelli». Pavan è meglio che ritorni a fare il centro in coppia con Menon, ex Rovigo. Una coppia dalla quale ci si attende molto dopo il rientro dai simili gravi infortuni.

Infine, in occasione della sfida contro Rovigo, la società ha invitato allo stadio famigliari e ragazzi della Casa del Sole. Il 20 febbraio poi la squadra giallonera renderà la visita nella struttura di San Silvestro per portare un saluto agli ospiti.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori