Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Dieci buoni motivi per gustarsi il derby

Eccellenza. Governolese e Castellana allo specchio: il divario in classifica è netto ma occhio alle possibili sorprese

1PIRATI ALLA RINCORSA

DI UN POSTO NEI PLAYOFF

La Governolese entra domenica nella fase clou del suo campionato. Nelle stanze del Vicini la parola d’ordine resta “salvezza”, ma è chiaro che la classifica è ben più interessante. I playoff sono alla portata.

2BIANCAZZURRI COL CUORE

ALLA RICERCA DI UN SORRISO

La Castellana è ormai consapevole della retrocessione. C’è ancora la matematica da rispettare e quindi i biancazzurri andranno a Governolo per provarci.

3DUE GRANDI EX:

MARIANI E MICHELONI

Due ex nella gara di domenica, tutti in casa Governolese. Giulio Mariani e Davide Micheloni. Hanno mantenuto buoni rapporti con la Castellana, per loro ci sarà un pizzico di emozione.

4IL “CASO” BRENTONICO:

PER LUI È UNA VETRINA

Attenzione anche ai “quasi ex”. Negli anni della serie D la Castellana cercò il centrocampista Bovi per portarlo alla corte dell’allora allenatore Cogliandro. Non se ne fece niente. Anche Berta all’epoca diventò un oggetto del desiderio a Castel Goffredo ma non arrivò. Discorso simile per quanto riguarda Brentonico. Il giovane mediano circa 2 mesi fa è finito nel radar dei Pirati. Accordo di massima raggiunto, poi però il giocatore e la società di Castel Goffredo hanno rifiutato il cambio di casacca. La Governolese potrebbe tornare alla carica da giugno.

5I PRECEDENTI: L’ANNO SCORSO

EXPLOIT CASTELLANA

Non è un derby storico e i pochi precedenti sono dalla parte dei Pirati. Tre gli incontri ufficiali con due vittorie della Governolese e una della Castellana. Quest’ultima però brucia ancora: al Vicini i biancazzurri vinsero nella passata stagione con una grandissima partita.

6PASSAGGIO DI CONSEGNE

TRA DUE GRANDI REALTÀ

La gara di domenica è interessante anche dal punto di vista “politico”. La Castellana negli ultimi 10 anni è stata il punto di riferimento del panorama dilettantistico mantovano. Ora le carte sono cambiate, con la Governolese che piano piano è diventata leader. Il derby ha il sapore del passaggio di consegne.

7SFIDA NELLA SFIDA:

PICCINARDI VS BONIZZI

Governolese-Castellana è anche la sfida tra due portieri di altissimo livello. Da una parte il giovane Francesco Piccinardi, dall’altra l’esperto Lorenzo Bonizzi. Entrambi hanno vinto il Pallone d’oro Gazzetta, segno tangibile delle loro qualità.

8CONFRONTO DIRETTO

TRA DUE MISTER BRESCIANI

Due allenatori bresciani a confronto. Bresciani è entrato in punta di piedi nel mondo Governolo e si è fatto voler bene grazie a un gioco solido (3-5-2 come un dogma) e ai risultati. Vincenzi è un uomo “pane al pane, vino al vino”. Sempre carico e sincero.

9PUBBLICO DI LIVELLO

PER UN MATCH SENTITO

Animi nettamente opposti tra le tifoserie. La Governolese è la squadra mantovana con più abbonati (quasi 150) mentre la Castellana - a causa dei risultati - ha perso seguito. Ci sarà comunque una buona cornice di pubblico.

10 PUÒ ESSERE L’ULTIMO DERBY

IN ECCELLENZA TRA MANTOVANE

Se la Castellana retrocederà in Promozione e nessuna mantovana sarà promossa in Eccellenza quello di domenica rischia di diventare l’ultimo derby mantovano in una categoria di altissimo livello per molto tempo.