Quotidiani locali

BASKET A2

Stings, Vencato avverte: ogni gara ora vale doppio

Basket A2. Il play e il ko a Treviso: «Nel secondo tempo senza ritmo in attacco. Domenica contro Piacenza al PalaBam non scoraggiamoci alle prime difficoltà»

MANTOVA. La sconfitta di Treviso ha chiuso una delle settimane più difficili della stagione degli Stings, iniziata con la batosta di Ferrara, terminata con il ko del PalaVerde e inframmezzata dalla beffa nel derby con Verona. Nonostante le tre sconfitte consecutive e le contemporanee vittorie di Ferrara, Jesi e Imola che hanno raggiunto i biancorossi a quota 22 punti, i playoff rimangono assolutamente alla portata di Luca Vencato e compagni.

E’ proprio il playmaker di origini bresciane a tornare sul match del PalaVerde: «Siamo partiti bene disputando un buon primo tempo - commenta il n.3 virgiliano, intervenuto anche a Radio 5.9 -. Purtroppo nel secondo tempo non siamo riusciti a trovare ritmo e velocità in attacco, anche per l’ottima difesa di Treviso. Loro hanno aumentato la fisicità e hanno realizzato diversi canestri difficili e questo ha deciso l’incontro. Al di là del risultato finale, credo che si sia vista comunque una Mantova simile a quella scesa in campo con Verona. Certo, dobbiamo limitare il più possibile i blackout come quelli di domenica, quando siamo passati dal nostro +13 a soli due punti di vantaggio in pochi minuti». E’ ancora in via di inserimento nei meccanismi della squadra Alex Legion, arrivato alla corte di coach Lamma quasi due settimane fa: «Ci si aspetta tanto da lui ma non è facile cambiare squadra nel corso della stagione. Alex sta facendo il massimo per mettersi a disposizione della squadra e quando sarà inserito completamente diventerà un giocatore importante».

La gara con Piacenza aprirà un ciclo di 9 partite da affrontare come se fossero vere finali, parola di Vencato: «I nostri playoff iniziano domenica. Ogni partita vale doppio, abbiamo tante trasferte insidiose e scontri diretti in casa da affrontare al massimo delle nostre possibilità per non avere rimpianti. Abbiamo le possibilità per fare qualcosa di importante per i tifosi, per noi e per la società». Tra i prossimi incontri ci sarà la complicata trasferta di Trieste e quelle su campi caldi come Roseto, Imola e Orzinuovi. In casa gli Stings affronteranno rivali dirette per i playoff come Montegranaro, Ravenna, Bologna e la Jesi di Kenny Hasbrouck, lunedì autore di 47 punti nel posticipo con Bergamo.

Ma prima c’è Piacenza che all’andata sorprese i virgiliani aggiudicandosi il match all’overtime: «Con l’Assigeco sarà importante non scoraggiarsi alla prima difficoltà. Dobbiamo approcciare la partita con aggressività, concentrazione e voglia di sacrificarsi e di metterci a disposizione del compagno. La sconfitta dell’andata sarà uno stimolo importante per spingerci a conquistare i due punti».

Alberto Carmone
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon