Quotidiani locali

«Ci vorrà coraggio» Lo Sporting non teme la regina Montichiari

Promozione. Goitesi in forma e pronti a dare battaglia  Novellini: «Trasformati rispetto all’andata, giochiamocela»

CASTEL GOFFREDO. La serie di quattro vittorie consecutive dello Sporting Club si è interrotta contro il Montorfano Rovato con una beffa che grida vendetta e alle porte c’è il big match di domenica prossima in casa del Montichiari capolista. «Non è stata una bella partita – sottolinea mister Alessandro Novellini – ma agonisticamente molto intensa e combattuta, nella quale con maggiore qualità nelle ripartenze e più precisione negli ultimi trenta metri, avremmo potuto portare a casa i tre punti. Poi alla fine c’è stato quell’episodio che appartiene all’imponderabile del calcio e che a volte fa la differenza».

Chiaro il riferimento alla punizione da cui è nato il gol decisivo e decretata ben oltre il tempo di recupero: «Dopo il triplice fischio – aggiunge l’allenatore dello Sporting – l’arbitro è schizzato dritto negli spogliatoi e questo la dice lunga dell’errore che ha commesso. Perfino il tecnico del Montorfano gli aveva gridato di dare il segnale di chiusura. Sono cose che capitano ma non devono rappresentare degli alibi: ai ragazzi ripeto sempre che dobbiamo lavorare solo su noi stessi e non pensare a ciò che non è nella nostra disponibilità». Con 28 punti e una posizione di centro classifica apparentemente tranquilla, i goitesi rimangono con i piedi ben piantati per terra: «Siamo a tre punti dai playoff – spiega Novellini – ma questo non deve assolutamente farci perdere di vista il nostro obiettivo che rimane quello fissato a inizio stagione. Quindi dobbiamo continuare a guardarci le spalle e cercare di raggiungere prima possibile la quota salvezza».

A Goito il Montichiari la spuntò per 1-0 al termine di un match giocato alla pari e nel quale il pareggio sarebbe stato più giusto. «Giocheremo per fare risultato – conclude il tecnico dei goitesi – e muovere la classifica, sapendo che ci attende un’altra battaglia. Il Montichiari è reduce da una sconfitta e sinceramente avrei preferito il contrario ma lo Sporting è un’altra squadra rispetto all’andata. Dovremo giocare con coraggio e mettere a frutto l’esperienza maturata finora».

Stefano Aloe

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro