Quotidiani locali

calcio serie d

Mantova a 4 punte per battere il Calvi Noale

Inizio alle 14.30. Mister Cioffi: conta solo vincere

MANTOVA. Dopo il ko interno con il Delta Porto Tolle e il pari di Legnago, che hanno raffreddato non poco l’ambiente, il Mantova scende in campo oggi 25 febbraio alle 14.30 al Martelli contro la Calvi Noale con l’unico obiettivo di tornare alla vittoria.
Gli avversari, penultimi in classifica con 20 punti, nell’ultimo turno hanno espugnato Porto Tolle, dimostrando di essere vivi e ancora decisi a lottare per evitare la retrocessione. Ma i biancorossi hanno esaurito gli alibi stagionali e, soprattutto in casa, devono assolutamente evitare altri scivoloni. «Stavolta mi interessa soltanto il risultato - scandisce alla vigilia anche Renato Cioffi -. Resto convinto che con Delta e Legnago le nostre prestazioni siano state positive, ci è mancato soltanto il gol. Al Martelli dovremo farne uno in più della Calvi Noale, il resto non conta». La determinazione del tecnico si legge anche nella formazione, zeppa di attaccanti nonostante l’infortunio muscolare che ha messo ko Guazzo.
Il Mantova, salvo sorprese dell’ultima ora, giocherà con il modulo tattico 3-4-3 e in campo dall’inizio andranno Carrasco, Saporetti, Barone e Debeljuh. «Proveremo ad aggredire sin dall’inizio gli avversari - annuncia Cioffi -, nel tentativo di sbloccare subito il risultato e indirizzare la gara in un certo modo. Se non ci riusciremo, però, serviranno calma e pazienza, perché le partite si possono vincere anche al 95’».
Nonostante le scelte tecnico-tattiche, Cioffi non sottovaluta affatto la Calvi Noale: «I veneti sono penultimi ma non sono una squadra cuscinetto. Domenica scorsa hanno espugnato Porto Tolle e sono in corsa per evitare la retrocessione diretta. Durante il campionato hanno anche battuto la Virtus Verona e pareggiato ad Arzignano, per cui dovremo tenere gli occhi bene aperti. Anche perché davanti hanno elementi di buon valore come Baldrocco e Tonani, abili ad agire negli spazi che dunque non dovremo concedere loro».
Dopo i fischi di Legnago, il mister biancorosso non teme l’impatto con il Martelli: «Sono convinto - spiega - che i nostri tifosi come sempre ci daranno una grossa mano. Durante la partita mi aspetto soltanto incitamenti, poi è chiaro che se alla fine il risultato dovesse essere negativo non potremmo pretendere applausi».
In casa Acm fuori causa sono Guazzo, Ricci e Riccò, mentre nella Calvi Noale si registra soltanto l’assenza dell’infortunato centrocampista Conti.
Ieri, intanto, le prime della classe hanno giocato in anticipo e i loro risultati aumentano le recriminazioni biancorosse per le tante occasioni mancate nelle ultime giornate di campionato, che hanno reso enorme (13 punti) il distacco dalla vetta. Il Campodarsego capolista, infatti, è stato sconfitto in casa dal Delta Porto Tolle, mentre la Virtus Verona non è andata oltre lo 0-0 nel derby in trasferta con l’Ambrosiana.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro