Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Stings, serve la carica dei tifosi per tagliare il traguardo playoff

Basket serie A2. Domenica 11 marzo al PalaBam arriva Jesi: il ‘pericolo’ della sfida alle ore 12 e in diretta tv. Poi Montegranaro, Ravenna e chiusura contro la Fortitudo Bologna: quattro partite da vincere

MANTOVA. Domenica 11 marzo al PalaBam riparte la corsa ai playoff della Dinamica Generale. E riparte nel modo spettacolarmente migliore, vale a dire con uno scontro diretto con un’altra pretendente a un biglietto in platea per la post-season: Jesi, che ha 24 punti come Stings e Imola sull’affollata poltrona del nono posto. Sette giorni più tardi, ancora nell’impianto di via Melchiorre Gioia, arriverà Montegranaro che di punti ne ha invece 30 che valgono la poltronissima del terzo posto nella prima fila degli otto che portano alla fase finale.

Due impegni casalinghi dai quali lo stesso coach Lamma, già a caldo dopo il ko a testa alta di Trieste, ha detto di attendersi il massimo, vale a dire due vittorie. Dalla sfida dell’Alma Arena sono passate due settimane per la Final Eight di Coppa Italia, giocata proprio a Jesi, dove hanno dominato le squadre del girone Ovest (leggi titolo al Tortona dell’ex Gergati) mentre l’onore dell’Est è stato salvato da Ravenna (ottima finalista con l’altro ex Giachetti). Due settimane nelle quali i biancorossi si sono tenuti in forma con il test di Verona e, soprattutto, lo staff medico si è concentrato nel recupero pieno degli acciacchi di Francesco Candussi (caviglia) e di Riccardo Moraschini (ginocchio).

Ma per puntare al doppio successo al PalaBam (e magari anche nelle due rimanenti gare in casa con Ravenna e Fortitudo) sarà fondamentale la spinta del pubblico. Come attesta la tabella qui a fianco, l’ultima sfida di metà febbraio contro Piacenza ha visto il record negativo di presenze stagionali con 1.500 spettatori, nell’ambito di una media di 1.900. Solo in quattro occasioni si è raggiunta o superata la soglia dei 2.000 e quasi sempre il ‘merito’ è stato di alcune centinaia di fan ospiti. Vedi il derby con Verona o gli scontri con Treviso e Trieste, piazze che in casa hanno almeno il doppio dei tifosi mantovani. Domenica si gioca pure alle 12 (diretta Sportitalia), orario non proprio invitante. Per questo tra i social, e non solo, è già partito il tam tam: «Tutti al PalaBam».