Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Dialogo con Dana ma anche con i vecchi soci

Mantova Calcio

Caclio serie D

Dialogo con Dana ma anche con i vecchi soci

Il tema è unire le forze per portare il Mantova nei prof. Giovanardi: «Noi per ora restiamo fuori, però daremo una mano»

MANTOVA. Sono giorni importanti per il Mantova sul fronte societario, visto che si continua a discutere del possibile ingresso in Viale Te di Pablo Dana, finanziere di origini ferraresi che risiede a Dubai e nel calcio ha un progetto che coinvolge squadre anche in Spagna e a Gibilterra. Un ingresso per ora in minoranza (si parla di una percentuale attorno al 20%), ma che dovrebbe portare risorse fresche in società e agevolare i progetti in vista di una possibile domanda di ripescaggio in serie C.

Da giorni i contatti sono serrati fra i professionisti delle due parti, che stanno mettendo a punto un’intesa che andrà poi comunque sottoposta all’assemblea dei soci di Viale Te. Sulla trattativa c’è molto riserbo (perfino eccessivo), ma da quel poco che filtra non si sarebbe lontanissimi da una fumata bianca.

leggi anche:



L’operazione sarebbe in qualche modo “sponsorizzata” anche dagli ex soci mantovani, che con Pablo Dana hanno rapporti da tempo e che avvevano tentato di portarlo in biancorosso prima dell’uscita dei bresciani Musso e Di Loreto. La scorsa estate si erano poi anche spesi in qualche modo per appoggiarne la candidatura al bando comunale per l’assegnazione del titolo sportivo.

Ma va detto che Bompieri, Tirelli e Giovanardi sono in ottimi raporti anche con i soci attuali, dei quali hanno tessuto in più occasioni le lodi. E a testimoniarlo c’è la dichiarazione del presidente del Mantova, Maurizio Bortolini, che ha auspicato «l’ingresso in società di Giovanardi insieme al suo amico Dana».

La risposta di Carlo Giovanardi arriva prontamente: «No, ringrazio per la stima ma noi per il momento restiamo fuori. Ma siamo vicini al Mantova come sponsor e lo saremo anche in futuro in modo concreto. Dana? Se lui entrasse in società a dare una mano ne saremmo contenti».

Insomma, le grandi manovre in Viale Te continuano e l’intento sembra quello di unire le forze (coinvlgendo se possibile anche gli ex soci mantovani) per irrobustire le spalle del club e metterlo nelle condizioni di far fare un salto di qualità al progetto sportivo.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik