Quotidiani locali

Calcio serie D

Quasi fatto il Mantova, resta il dubbio Carrasco

L'attaccante panamense è alle prese col mal di schiena. Cioffi: "Contro l'Union Feltre dobbiamo vincere". Provino per l'attaccante Andolfi, classe 2000, della Pro Livorno

MANTOVA. Gran brutta bestia il mal di schiena, quando poi colpisce uno sportivo è realmente un brutto cliente. Luis Carrasco, attaccante panamense di scuola Chievo quest’anno al Mantova, è il principale dubbio di mister Renato Cioffi in vista della partita di dopodomani al Martelli contro l’Union Feltre. Il giocatore non si è allenato anche ieri, dopo il forfeit di mercoledì, per lo schiacciamento di una vertebra e lo staff medico biancorosso sta facendo il possibile per permettere altecnico biancorosso di poterlo utilizzare, “assolvendo” così all’obbligo di schierare le quattro quote in campo.
 
Se Carrasco, com’è onestamente probabile, non ce la dovesse fare la formazione potrebbe essere poco differente quella che ieri pomeriggio allo stadio Martelli ha segnato 14 volte (4 nei primi 45’) contro la Juniores, cioè Lazarev fra i pali; difesa a tre con Simone Aldrovandi, Cascone e Bertozzini; centrocampo con Eddy, Correa, Palma, Raggio Garibaldi e Riccò; attacco con Saporetti e Debeljuh, oppure Suriano. Le reti sono state siglate da Guazzo (rigore), Debebeljuh (2), Suriano (2), Barone (2), Saccavino (2), Ricci (il gol della giornata), Raggio Garibaldi e dal baby Arabia (ben 3).
 
L’alternativa per lo schieramento potrebbe essere rappresentata dall’arretramento di Saporetti sulla fascia destra del centrocampo e con l’ingresso di Franchini magari in sostituzione di Raggio Garibaldi. In questo modo verrebbe assicurata la presenza in avanti di una seconda “non quota”, Suriano o Barone sono in pole position al riguardo perchè Cioffi sembra preferire ancora utilizzazione di Guazzo a gara in corso. «Ci attende una partita impegnativa, da vincere per garantirci i playoff - spiega mister Cioffi - per la formazione c’è tempo, vedrò cosa fare nelle ultime due sedute (oggi pomeriggio a porte chiuse e domani mattina, ndr). Carrasco? Bisogna vedere, se non si allena anche domani (oggi, ndr) dovremo prendere altre strade. E sappiamo che non sarà facile». 
 
Cioffi non ama le squadre che affrontano il Mantova dopo avere cambiato il tecnico, come ha fatto questa settimana l’Union Feltre promuovendo Andreolla dalle giovanili in sostituzione del dimissionario Pagan: «Non mi piace, non mi fido - è il suo mantra - a maggior ragione vogliamo ottenere quei tre punti che ci possono dare la sicurezza o quasi dell’accesso ai playoff». 
 
Ieri è ripresa la serie dei provini che i dirigenti hanno scelto di fare in funzione del prossimo campionato, e in attesa di certezze sotto l’aspetto del budget economico. Ieri con la Juniores ha giocato l’attaccante Tommaso Andolfi, classe 2000, che appartiene alla Pro Livorno. Il suo non sembra essere stato un provino esaltante, come lascia capire il ds D’Agnelli: «Vedremo anche diversi altri giocatori oltre a lui».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori