Quotidiani locali

Sono 180’ da brividi E il Castel d’Ario c’è

Domenica derby della verità contro i goitesi, vietato fallire Valenti padrone della mediana: «Che svolta a gennaio»

CASTEL D’ARIO. Mancano solo due giornate alla fine del campionato e per il Castel d’Ario sono due passaggi decisivi sia in ottica primo posto sia soprattutto per blindare i playoff per l’Eccellenza, un risultato storico per i bianconeri considerando anche la situazione a metà stagione. Tra i giocatori che da gennaio in poi hanno trascinato il Castel d’Ario in questa scalata c’è sicuramente il centrocampista Matteo Valenti che oltre al contributo tattico di copertura in mediana ha portato anche la sua esperienza sia in campo che nello spogliatoio, cosa che in un finale di stagione così combattuto non può che fare comodo, a partire proprio dal derby di domenica contro lo Sporting Club. «Una partita più difficile che non quella con il Montichiari – ammonisce Valenti – perché abbiamo entrambi bisogno di punti, e più che i nomi in campo o la classifica conta solo il verdetto del campo. Prendere sottogamba una partita così sarebbe l’errore più grande per noi». Parole chiare quelle del centrocampista, che si è inserito molto bene fin da subito nel gruppo bianconero: «Mi sono trovato bene fin da subito, avendo giocato con il mister lo conosco bene ed è un ottimo tecnico e una grande persona, e cerco di aiutarlo in campo trasmettendo la voglia di non mollare mai. Non conosco com’era la situazione prima, ma la chiave della svolta della squadra penso sia stato il gruppo, a gennaio ci siamo compattati tutti, nuovi arrivati e chi è rimasto, e in campo abbiamo sempre dato tutto fino alla fine, aiutati anche da un attacco che probabilmente ci invidiano tutti, con un terminale offensivo come Terragin che sia per merito suo che della squadra è riuscito a segnare così tanto. È cambiato qualcosa però anche in fase difensiva visto che prendiamo molti meno gol».

Massima attenzione quindi in questo derby che vede come favorita per forza di cose il Castel d’Ario ma che è tutt’altro che una partita scontata: «La squadra era partita per salvarsi e ora che siamo qui ci giochiamo tutte le nostre possibilità, siamo in corsa per i playoff e affronteremo ogni partita da qui alla fine con un gruppo unito che darà tutto per la causa».

Lorenzo Fracassi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori