Quotidiani locali

CALCIO PROMOZIONE

San Lazzaro, senti Arduini. Eccellenza? Lui sa come si fa

Domenica il big match che può valere il clamoroso salto di categoria. Il difensore ha alle spalle i successi di Governolo: «Subito tosti con il Montichiari»

MANTOVA. Settimana decisiva, non adatta i deboli di cuore, una di quelle che non si ripeterà tanto facilmente. Il San Lazzaro, capolista in Promozione con due punti di vantaggio sulle inseguitrici, guarda il proprio destino dritto negli occhi, un destino che ha le sembianze del Montichiari. Quel destino al quale la squadra di Cobelli non si è mai rimessa con passività, cercando sempre di prendere in mano le redini della situazione come solo chi ha attributi sa fare.

E gli attributi questa squadra li ha, eccome, pronta a chiudere al meglio un percorso iniziato 4 anni fa. Quando, guarda caso, arrivava in squadra Federico Arduini. Ex Governolese, con la quale ha vinto il campionato di Prima categoria oltre alla Coppa Italia di Promozione e ai playoff, Federico è da anni il punto di riferimento della retroguardia di Alessandro Cobelli, che con lui ha condiviso momenti splendidi indossando la maglia dei Pirati del Mincio.

«Sì in passato ho vinto, ma per scaramanzia non voglio parlare di questo argomento prima della gara di domenica. Dovremo giocare sia con serenità, sia con la solita voglia di vincere» afferma il difensore, che butterà il cuore oltre l’ostacolo ancora una volta per sostenere la causa. «Servirà spingere l’acceleratore da subito, senza fare troppi calcoli. Giocare in trasferta non deve essere un problema per noi, non cerchiamo alibi. Ora serve solo preparare al meglio la partita e quindi giocarla al massimo delle nostre possibilità» aggiunge Arduini, che in linea di pensiero con quanto detto dal presidente Angelo Valenza pochi giorni fa, così parla degli avversari: «Il Montichiari ha nomi importanti in rosa e tecnicamente non si discute. È una corazzata, la più attrezzata del girone. Noi li rispettiamo, ma volgiamo batterli evitando di commettere gli errori del match d’andata».

Piccola parentesi riguardo le assenze nella rosa: non ci saranno Tomasello e Coppiardi, quest’ultimo alle prese con un infortunio al ginocchio, oltre a Giovanni Vincenzi che dovrebbe essere squalificato a causa della somma di ammonizioni (si attende il responso da parte della lega). «Nulla è ancora stato fatto, ed il Montichiari non regalerà nulla a noi come noi non regaleremo nulla a loro» conclude Federico, caricando l’ambiente a pochi giorni di distanza dalla partita. Perché quella partita li, è una di quelle da non sbagliare. Una di quelle che il San Lazzaro con orgoglio e dedizione non vede l’ora di affrontare. E vincere.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori