Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Mantova, entro lunedì il summit. All’esame il nuovo business plan

Mantova Calcio

serie d

Mantova, entro lunedì il summit. All’esame il nuovo business plan

Vecchi e nuovi soci hanno predisposto le ipotesi operative, voci insistenti di una riduzione dei dirigenti. Pecchini a Genova per la Partita del Cuore, Strafinger stringe i tempi. Di Tanno: «A giugno dirò la mia»

MANTOVA. Giornate fitte d’impegni per buona parte dei dirigenti del Mantova, ai quali compete la responsabilità di gettare le basi per ripartire ancora dalla serie D con il Mantova. Su due strade diverse e separate nitidamente si snodano il percorso legato al versamento del bonifico di 155.000 euro proveniente da Dubai, col quale verrà certificato l’ingresso in società del gruppo legato a Victor Pablo Dana e alla Heritage Sports Europe, e le operazioni legate alla normale attività dirigenziale, la cui prima e quasi impellente scadenza è data dalla riunione societaria nella quale i soci di maggioranza incontreranno Federico Strafinger, che con i suoi collaboratori ha fatto predisporre un business plan, il piano degli investimenti e delle operazioni con le quali il Mantova potrà operare per il prossimo campionato. Da entrambe le parti vige il massimo riserbo su questi dati economici, così come per ora non emerge alcuna data del vertice societario che dovrebbe portare nel Cda del Mantova Strafinger, riposizionando poi i vari ruoli dirigenziali.

La permanenza della società nella serie D, dando per scontato il mancato ripescaggio alla serie C, porterà indubbiamente anche a delle novità nelle mansioni che, stando a fonti vicine ai due gruppi, potrebbero vedere una importante riduzione dei ruoli. È noto, infatti, che l’organigramma dirigenziale biancorosso non sia dei più snelli ed è probabile che anche in questo le osservazioni dei nuovi soci finiscano con il portare ad una intesa volta alla razionalizzazione dell’impegno generale, sotto l’aspetto dei costi.

Gianluca Pecchini si trova in questi giorni a Genova dove il 30 maggio verrà giocata la Partita del Cuore e ipotizza che l’incontro con Strafinger possa avere luogo nel fine settimana o al più tardi lunedì. Dopo l’incontro con Strafinger è prevedibile che Alberto Di Tanno, che rimane azionista della società con la seconda percentuale fra i soci, venga messo al corrente della situazione direttamente da Pecchini: «Sono molto impegnato per lavoro in questo periodo - sottolinea l’imprenditore piemontese - la mia partecipazione in funzione dei programmi, degli obiettivi e delle risorse a disposizione verrà definito probabilmente il mese prossimo dopo un incontro con Penta e con Pecchini».

Senza fare alcun riferimento al di là dell’informalità e della genericità fra i dirigenti biancorossi si ipotizzano le prime mosse legate alla prossima stagione. Conclusa, appare ormai assodato, l’esperienza di Renato Cioffi in biancorosso la scelta del nuovo allenatore comincia a rappresentare un punto sempre più importante nelle conversazioni dei soci. Presente ad Arzignano nell’ultimo incontro, bandiera biancorossa con il primato delle presenze (375) con la maglia del Mantova, l’attuale tecnico del Legnago Manuel Spinale costituirebbe la prima scelta del pubblico virgiliano senza timore di smentita. L’interessato alla domanda se vi sia qualcosa di possibile in futuro fra lui e il Mantova schiva l’insidia glissando con eleganza e rifiutando ogni possibile giudizio in materia. Il fatto che Spinale possa però diventare, una volta conclusi gli adempimenti dirigenziali, uno dei principali candidati alla panchina biancorossa è ben più di un semplice auspicio. Magari anche fra qualcuno che già è al lavoro in viale Te...

Ponendo il Pitbull in testa ai candidati alla panchina del Mantova non si possono però dimenticare altri tecnici giovani, validi e motivati. Da Gabriele Graziani, sfortunato alla Correggese, passando per Aimo Diana che già lo scorso anno era il tecnico indicato dal gruppo Dana. Altre opzioni riguarderebbero il tecnico del Romagna Centro, Nicola Campedelli, e il tecnico del Savona, il modenese Marcello Chezzi.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori