Quotidiani locali

Una scoppola che entra nella storia L’ultimo precedente il 5-2 con la Pro Patria

Una manita al passivo è un fardello così pesante da far rientrare Arzignano-Mantova nelle batoste storiche. Prima di domenica l'Acm aveva incassato 5 o più reti in sole 8 occasioni. Si va dall'1-6 al...

Una manita al passivo è un fardello così pesante da far rientrare Arzignano-Mantova nelle batoste storiche. Prima di domenica l'Acm aveva incassato 5 o più reti in sole 8 occasioni. Si va dall'1-6 al Martelli con l'Inter nell'ultima stagione in A ('71-72, doppio Boninsegna) ad un 2-5 in casa della Pro Patria datato 11 novembre 2012 (foto), nel torneo di Seconda divisione. In mezzo ci sono l'1-5 di Udine del '77-78 (friulani promossi in B a fine torneo), il 2-5 casalingo col Monza nella fallimentare stagione di C1 '90-91 e il 4-6 di Castelnuovo Garfagnana in un allegro turno di chiusura della C2 '99-00. E ancora in B le sconfitte per 2-5 di Ravenna ('07-08) e al Martelli con il Livorno ('08-09), prima del celebre 0-6 a Cittadella che annunciava il fallimento dell'era Lori. Ben peggio di un Roma-Mantova 7-1 del 27 gennaio '63. Almeno lì era serie A. E ci si salvava pure. (gpg)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori