Quotidiani locali

basket serie a2

Stings, ecco il progetto di Negri: «Più legami con il territorio»

Il vice presidente sul salvataggio: "Decisivi Novellini, Staff e la famiglia Nicchio. Budget leggermente inferiore ma il portafoglio va arricchito con nuovi sponsor". Appello ai tifosi

MANTOVA. Grande passione e rinnovato entusiasmo. Sono le parole chiave che escono dalla conferenza stampa nella quale Adriano Negri, affiancato dal direttore marketing Stefano Filippi e dall’avv. Paolo Cenna, ha spiegato il salvataggio del basket di alto livello a Mantova. Nessuna rivelazione clamorosa, cosa impossibile da chiedere visto quanto sia ancora in evoluzione la situazione. Tuttavia sono arrivati nomi e cognomi delle principali molle grazie alle quali la Pallacanestro Mantovana può proiettarsi verso il prossimo triennio, quello del definitivo (si spera) radicamento al PalaBam.

«Novellini, Staff e la famiglia Nicchio sono stati gli artefici con noi della possibilità di dare continuità al progetto - afferma il vice presidente -. Un progetto che viene dalla passione, dal cuore degli Stings con i quali si sono chiusi tre anni dopo l’arrivo a Mantova e adesso se ne aprono altri tre con cui vogliamo radicarci definitivamente nel territorio, divenendo ancor di più la squadra della città e della provincia».

Negri quindi passa ai ringraziamenti di coloro che non saranno più in società: «A cominciare da Marco Prandi e la sua famiglia. Poi Berni (al quale fa gli auguri per i problemi di salute che, afferma, sembrano in miglioramento), Ghiraldi, la Bellelli e Bortolami. Dei 13 soci, 7-8 rimarranno e 3 o 4 ci stanno ancora pensando. Non ci sarà uno stravolgimento ma ci sarà un radicale cambiamento soprattutto verso l’esterno». Dinamica Generale non sarà più il main sponsor, rivela Negri, «ma Ghiraldi rimarrà come sponsor e collaboratore importante».

Tuttavia c’è ancora da lavorare, e parecchio: «Non abbiamo ancora la copertura del budget completa - puntualizza il dirigente -. Imprenditori e tifosi ci stiano vicini perché non sono risolti tutti i problemi: c’è da arricchire il portafoglio con nuovi sponsor. Il budget sarà leggermente inferiore ma gli obiettivi non saranno ridimensionati, nemmeno il lavoro con il settore giovanile. Per i risultati di vorrà pazienza, soprattutto all’inizio» Quanto al tecnico, l’identikit è quello di Alberto Seravalli: «Non faremo salti nel buio, serve una persona che conosce l’ambiente».

«Nei prossimi dieci giorni dobbiamo tramutare in contratti gli impegni presi - afferma l’avv. Cenna -. Dobbiamo mettere a posto la situazione finanziaria. Poi metteremo a posto la società quindi tecnico e giocatori. E tutto andrà fatto velocemente. Posso confermare che quasi tutti ci hanno messo i soldi per passione».

«Negri non si è mai scoraggiato nei momenti negativi - puntalizza Filippi -. Abbiamo incontrato le aziende a 15 alla volta e nessuno ha detto no. Abbiamo sentito l’appoggio di tanta gente che ci ha dato la forza di continuare a lavorare fino in fondo».
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro