Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Dana: «A Mantova verrò mercoledì per chiudere l’affare»

Mantova Calcio

LA TRATTATIVA 

Dana: «A Mantova verrò mercoledì per chiudere l’affare»

Pecchini: «Se andrà in porto, dal giorno dopo ci si siederemo a un tavolo per confrontarsi su programmi, budget e scelte delle persone»

MANTOVA. «Mercoledì sarò a Mantova. Ci vuole un po’ di governance e poi siamo tutti a posto». Il messaggio arriva da Bali ed è di Victor Pablo Dana, che a questo punto rinvia al 30 maggio, ultimo giorno utile per versare i 155mila euro che gli garantiranno il 25% (e poco più) del Mantova, il perfezionamento dell’operazione. «Mercoledì andrà tutto a posto - conferma Federico Strafinger, braccio destro del finanziere -, saremo soci a tutti gli effetti ed esporremmo il nostro progetto».

Un moderato ottimismo (se di facciata o meno è difficile dirlo) sembra regnare anche tra i soci. L’ad Nicola Penta informa di aver messaggiato con Dana e di aver avuto conferma che non ci saranno problemi. Gianluca Pecchini, dal canto suo, accetta di rispondere alle domande che si continua a fare la piazza e delinea tutti i possibili scenari del futuro biancorosso: «La cosa in cui crediamo è che Dana entro mercoledì arriverà a Mantova per perfezionare l’operazione. A quel punto, dal giorno dopo ci si siederà a un tavolo e ci si confronterà su programmi, budget e scelte sulle persone, come ad esempio l’allenatore».

leggi anche:

Se invece, per un motivo qualsiasi questa operazione dovesse saltare? «Prenderemmo in considerazione altre strade. Abbiamo letto sui giornali del rinnovato interesse di Marai per il Mantova, ma devo dire che non si tratta del solo imprenditore che ha manifestato la volontà di avvicinarsi al Mantova. Sia io e sia Penta riceviamo telefonate a raffica da potenziali nuovi soci, ma ovviamente poi ci sarebbe da verificare la bontà e la solidità di certe offerte. Se si renderà necessario faremo anche queste valutazioni».

La cosa che in pratica Pecchini esclude è che il Mantova possa affrontare un’altra stagione calcistica con la compagine attuale di soci: «Direi che è improbabile che la società vada avanti così com’è. C’è bisogno di un rilancio psicologico, di altri ingressi che portino entusiasmo e risorse che permettano alla società di soddisfare le aspettative della piazza». Una volta trovate queste, si spera si possa tornare a parlare finalmente soltanto di calcio e dell’allestimento di una rosa in grado di riportare Mantova nel calcio professionistico.

Sul fronte tecnico al momento è tutto fermo. Se il matrimonio con Dana si farà, ci sarà da discutere sulle scelte: fra i nomi caldi della panchina resta sicuramente quello di Manuel Spinale, ma le alternative non mancherebbero. Se invece tornasse in gioco Marai, ci sarebbe il ritorno di un altro grande ex, Graziani.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro