Quotidiani locali

tamburello

Il Castellaro non perde un colpo. Il Medole piega il Guidizzolo

Nella prima giornata in notturna la squadra di Baldini regola il Ceresara con una prova autoritaria. Il Solferino cede anche a Sommacampagna, per la Cavrianese solo un punto contro il Sabbionara

MANTOVA. Il Castellaro e il Medole vanno a segno nei due derby che hanno caratterizzato la terza giornata di ritorno della serie A di tamburello.

Il Castellaro regola il Ceresara con un doppio 6-2 e si permette anche il lusso di alternare i terzini in modo da tenere sulla corda anche i giocatori in panchina. La squadra di Luca Baldini ha reagito nel migliore dei modi alla sconfitta, solo al tie-break, di alcune settimane fa nella partitissima casalinga contro il Cavaion, tenendo sempre alta la tensione. La formazione veronese invece pare non godere di un momento brillantissimo, pur andando sempre a segno: a Cremolino, contro una squadra di fondo classifica, dopo aver vinto 6-0 il primo set, ha faticato nel secondo che ha concluso sul 6-4.


Nell’altro derby di giornata, quasi tre ore di dura battaglia e vittoria di grande caparbietà per la formazione del Medole ancora largamente rimaneggiata, con in panchina un allievo, vale a dire Emanuele Crotti. Il primo set è stato equilibrato sino al 3 pari poi i padroni di casa s’involano facilmente. Nel secondo set il Medole si porta sul 4 a 1 poi rientra in partita il Guidizzolo che lotta ma cede 6-5. Menzione particolare per la prova del ‘vecchietto’ Andreoli.


Continua il momento difficile del Solferino, pochi giorni dopo la clamorosa eliminazione in Coppa Italia per merito della Cavrianese. La squadra di Mario Spazzini cede a Sommacampagna lottando solamente nella prima frazione. Il team mantovano costruisce bene, si porta avanti ma poi, al momento di chiudere, viene a mancare qualcosa.

Infine anticipo sfortunato per la Cavrianese. Il Sabbionara passa in terra mantovana al tie-break lasciando l’amaro in bocca alla formazione diretta da Paini. Ottimo l’avvio dei collinari che, grazie soprattutto a Zandonà, volano sul 6-0. Nel secondo set la formazione trentina si sveglia e riesce a rimettersi in carreggiata vincendo per 6-4. Nell’ultima parte della sfida il Sabbionara c’è e sfrutta le incertezze mantovane per aggiudicarsi due punti preziosi. Uno solo nella tasca della squadra di patron Tondini che resta nelle zone pericolose della classifica.

Nel prossimo turno saranno ancora due le sfide tra squadre mantovane. Il Castellaro ospiterà il Medole mentre il Solferino cercherà la rivincita contro la Cavrianese per cancellare la macchia nera della sconfitta nella fase di qualificazione della Coppa Italia. In casa anche il Guidizzolo contro il Cremolino mentre il Ceresara cercherà fortuna a Sabbionara. La capolista Cavaion in pratica sarà attesa da un allenamento, dal momento che ospiterà il Tuenno, vale a dire il fanalino di coda della serie A.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro