Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mantova calcio
Calcio, fari sulle conferme: i big del Mantova nel limbo

Mantova Calcio

serie d

Calcio, fari sulle conferme: i big del Mantova nel limbo

Serie D. Guazzo, Raggio e Correa in attesa, per la porta Borghetto e forse Lazarev

MANTOVA. Si lavora alla costruzione della squadra in attesa del via libera dell’assemblea dei soci in programma per il 26 di giugno. Sarà quella la data clou per capire la nuova struttura biancorossa, con l’ingresso ufficiale di Maurizio Setti nel club. Resteranno anche i soci attuali di minoranza, ovviamente con quote ridistribuite. Da valutare invece l’impegno del gruppo Dana che attende giovedì per capire come muoversi.

Intanto il ds in pectore Emanuele Righi sta operando sul mercato. Simone Minincleri è una realtà, anche se manca ancora l’atto formale della firma visto che sarà possibile tesserare i giocatori solo dopo il 30 giugno. Il fantasista ex Rieti è il primo tassello ufficiale, ma pare che il grosso dei contatti con altri giocatori sia a buon punto. In questo senso inizierà a breve il giro dei colloqui con i giocatori della vecchia guardia. Possibile la permanenza del portiere Lazarev, a cui potrebbe essere affiancato il giovane proveniente dal vivaio del Verona Borghetto.

Riccò resterà (è di proprietà) così come ci potrebbe essere la convocazione in prima squadra per il giovane Croci. Confermati Aldrovandi e Bertozzini per la difesa, a centrocampo c’è stato un interessamento per Lorenzo Cecchi, ex Pistoiese e Nocerina. Difficile però che arrivi. Come è difficile che ci sia il via libera per il passaggio in biancorosso di Nicola Russo, attaccante che mister Morgia conosce bene per averlo allenato proprio alla Nocerina.

Tornando alle conferme verranno valutati i vari Guazzo, Raggio Garibaldi e Correa. Hanno chance, ma non è detto che rientrino nel progetto e negli schemi voluti dall’allenatore di origini romane. Palma e Carrasco invece hanno qualche possibilità in più, mentre Debeljuh andrà all’Este. Infine la situazione Franchini: l’esterno piace alla dirigenza ma è di proprietà del Chievo. Potrebbe palesarsi un altro prestito, ma tutto dipenderà dalla società clivense e dalle richieste che ha lo stesso Franchini.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro