Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Un sogno chiamato Serie A. Botturi all’esordio con il Parma

Il difensore di Acquanegra (classe 2001) fa parte della Primavera gialloblù. Dopo gli anni alla Fiorentina ecco la prima volta con i big in un’amichevole estiva

ACQUANEGRA. Di acqua sotto i ponti ne dovrà scorrere ancora, ma un piccolo assaggio di serie A se lo è già gustato. Lorenzo Botturi, difensore centrale classe 2001, ha realizzato il suo sogno, il primo (speriamo) di una lunga serie. Ha infatti esordito con la prima squadra del Parma nel corso di questo pre campionato. L’occasione è stata la Sportitalia Cup, triangolare estivo con Parma, Sassuolo e Folgore Caratese. Botturi è entrato nel corso del secondo test dei crociati contro i dilettanti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ACQUANEGRA. Di acqua sotto i ponti ne dovrà scorrere ancora, ma un piccolo assaggio di serie A se lo è già gustato. Lorenzo Botturi, difensore centrale classe 2001, ha realizzato il suo sogno, il primo (speriamo) di una lunga serie. Ha infatti esordito con la prima squadra del Parma nel corso di questo pre campionato. L’occasione è stata la Sportitalia Cup, triangolare estivo con Parma, Sassuolo e Folgore Caratese. Botturi è entrato nel corso del secondo test dei crociati contro i dilettanti della Caratese. Pochi minuti, ma già abbastanza per andare al settimo cielo.

Botturi, nato ad Asola ma originario di Acquanegra sul Chiese, ha iniziato a calciare il pallone con la squadra del suo paese. Qualità tecniche e fisiche importanti per Lorenzo, tanto da passare nel giro di pochi anni nel settore giovanile del Mantova. Da lì lo sbarco al Chievo Verona per due stagioni importanti. Il Parma lo aveva nel mirino da tempo e poco dopo lo ha portato in gialloblù. Il fallimento dei ducali però è stato una mannaia per uno dei settori giovanili più floridi d’Italia. Botturi a quel punto è finito alla Fiorentina, altra società che da anni vanta un vivaio di grande valore. Tra Giovanissimi e Allievi il difensore mantovano si è messo in grande luce con i viola. Poco più di un mese fa la decisione di tornare a Parma, la società che di fatto lo ha visto crescere. Al momento è parte integrante della Primavera allenata da Pasquale Catalano, tecnico che in passato ha guidato il Prato ed è stato nello staff di De Zerbi al Palermo.

L’allenatore della prima squadra Roberto D’Aversa è un nome noto agli sportivi virgiliani. Da giocatore infatti ha vestito la maglia del Mantova ai tempi della serie B e ora, da mister, è riuscito a concretizzare la scalata del Parma dalla rifondazione fino alla serie A. Botturi in questo periodo si è allenato con i big gialloblù ed è stato convocato proprio per il test con Caratese e Sassuolo. Ovviamente data la giovane età tornerà a giocare con i compagni della Primavera, ma intanto un assaggio del grande calcio è arrivato. Una gioia immensa per lui e per la sua famiglia che ad Acquanegra gestisce lo storico Ristorante-Caffè Sport di via Brunelli. Il padre Massimo, tra l’altro, è anche dirigente della squadra del paese. —