Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il mercoledì in compagnia dello scrittore

Inizia la rassegna alla biblioteca Baratta. Ospiti attesi: Roberto Rossetti, Silvia Cosimini, Laura Cangemi, Adriano Amati

Via il primo ottobre alle 17.30 alla rassegna "I mercoledì del libro al Baratta". Nella sala delle Colonne il protagonista del primo incontro sarà Roberto Rossetti, autore del romanzo noir "Con il passo del lupo (edito a Verona da Betelgeuse) e del racconto "La sala dei giganti", ambientato a palazzo Te alla fine dell'Ottocento (pubblicato nella raccolta "Nero per nove" dall'editore veronese Delmiglio), in cui lo scrittore mette a frutto le sue conoscenze della macchina poliziesca, con acute ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Via il primo ottobre alle 17.30 alla rassegna "I mercoledì del libro al Baratta". Nella sala delle Colonne il protagonista del primo incontro sarà Roberto Rossetti, autore del romanzo noir "Con il passo del lupo (edito a Verona da Betelgeuse) e del racconto "La sala dei giganti", ambientato a palazzo Te alla fine dell'Ottocento (pubblicato nella raccolta "Nero per nove" dall'editore veronese Delmiglio), in cui lo scrittore mette a frutto le sue conoscenze della macchina poliziesca, con acute intuizioni sui meccanismi del crimine. Rossetti è stato commissario di Polizia in varie città italiane e vicequestore di Mantova fino a due mesi fa. Mercoledì 8 ottobre sarà il giorno di Silvia Cosimini,traduttrice dall'islandese per gli editori Guanda, il Saggiatore, Le Lettere, Mondadori, Scritturapura, Iperborea. Per quest'ultima casa editrice ha da poco concluso la versione italiana del romanzo "Il cuore dell'uomo" di Jón Kalman Stefánsson, che insieme a "Paradiso e inferno" e "La tristezza degli angeli", del 2011 e 2012, forma una trilogia ambientata nei fiordi occidentali dell'Islanda. Per le sue traduzioni Cosimini ha ricevuto diversi premi, l'ultimo in giugno per la raccolta "È accogliente, la mia casa" del poeta islandese Sigurdur Pálsson, edita a Faenza da Mobydick. Seguirà il 15 ottobre la traduttrice dallo svedese e dall'inglese Laura Cangemi, specializzata in letteratura per ragazzi (da un anno e mezzo conduce un seminario di formazione per traduttori di libri per l'infanzia, finanziato dall'ente svedese di promozione culturale) e che, negli ultimi tempi, si è dedicata alla traduzione di gialli. In particolare di Camilla Läckberg, Liza Marklund e Henning Mankell (pubblicati da Marsilio e Rizzoli), ma gli editori per cui la Cangemi lavora sono decine, con oltre 150 titoli prodotti. Nel 2013 ha ricevuto dall'accademia di Svezia il premio per la traduzione della Fondazione Natur&Kultur. Mercoledì 22 Maria Rita Bruschi presenterà il suo libro "Dal Po all'Albania", edito a Verona da Scripta: drammatica storia di due fidanzati mantovani che la guerra ha separato dal 1943 al 1949. Un'altalena di speranze e delusioni: Rosita a casa a Carbonara di Po, mentre Vittorio, ufficiale medico, passato dal fronte greco-albanese alla montagna con i partigiani, è trattenuto in Albania dopo il 1945 dal regime di Enver Hoxha. Il 29 ottobre sarà di scena il teatro con un testo di Adriano Amati, ispirato al romanzo "Nebbia" di Miguel de Unamuno. Il lavoro dello scrittore mantovano si intitola "Nebbia a teatro". Con inedito approccio al fatto teatrale, Amati approda al dramma scenico con un testo sulla "doppia finzione", una suggestione tutta da scoprire. A dialogare con Rossetti, Cosimini, Cangemi e Amati sarà Gilberto Scuderi. Maurizio Bertolotti con Maria Rita Bruschi. Tutti i mercoledì di ottobre alle 17.30 nella sala delle Colonne al centro Baratta.