Quotidiani locali

San Martino dell'Argine

Il ritorno delle pale d’altare. Mostra nella chiesa Castello

Giovedì 3 settembre alle 18.30 l’inaugurazione dell’evento di Comune e Imprimatvr. Alle 21 performance di improvvisazione elettrica. Sabato musica popolare

SAN MARTINO DALL'ARGINE. “La restaurazione dello spazio”: giovedì 3 settembre alle 18.30 la chiesa Castello di San Martino dall'Argine, splendida dopo i lavori di restauro, torna ad essere sede espositiva per una mostra realizzata dal Comune e dall’associazione Imprimatvr, in collaborazione con Terre di Lombardia.

Domani ci sarà il ricollocamento temporaneo delle pale d'altare presenti in origine all'interno della chiesa. La mostra, curata da Donato Novellini, arriva da un’idea studiata da tempo e sperimentata a livello virtuale nel 2014 attraverso una mappatura fotografica delle pale d'altare. Decisiva è stata la disponibilità della Curia di Cremona e della parrocchia di San Martino dall'Argine per l'utilizzo delle opere tutt’ora custodite nella chiesa dei Santi Fabiano e Sebastiano.

«Vanno anche ricordati - si legge in una nota di Imprimatvr - la preziosa documentazione proveniente dagli studi intrapresi sull'argomento, nonché il contributo della Regione e del distretto culturale “Regge dei Gonzaga”. Il progetto, autorizzato dagli organi religiosi competenti e dalla sovrintendenza, si è poi sviluppato nelle delicate fasi di trasporto e allestimento. Poter assistere al ritorno delle otto tele originali nelle nicchie corrispondenti, ripristinando l’ impianto decorativo originario, è un momento speciale ed emozionante. L'occasione potrebbe anche essere utile per porre l'attenzione sullo stato conservativo assai precario di due opere in esposizione: Santa Cecilia all'organo e Sant'Antonio da Padova.

Il ritorno delle pale d’altare Mostra nella chiesa CastelloE' auspicabile che questo evento possa contribuire a sensibilizzare l'opinione pubblica anche riguardo a ciò che ancora resta da fare. Perché, in fondo, la mostra rappresenta un gesto di estremo rispetto nei confronti della Chiesa Castello, simbolo architettonico gonzaghesco e punto di riferimento imprescindibile per le attività culturali del territorio. Da sempre luogo caro alla comunità di San Martino, lo spazio è divenuto negli ultimi tempi importante centro di cultura, pur non avendo perso ovviamente il legame con l'originaria funzione religiosa.

  Giovedì sarà una festa. Alle 21.30 ci sarà, in chiesa, la performance di improvvisazione dei chitarristi Giorgio Signoretti ed Enrico Comaschi “Alchemical Brothers: Never Mind the Pollocks” (ingresso gratuito).

Fra gli interventi collaterali, sabato alle 18 ci sarà il concerto del Daniele Goldoni Duo. "Itinerari diversi tra musica popolare e d'autore" sarà occasione per ascoltare dal vivo brani della tradizione popolare e pezzi originali; ad accompagnare Goldoni il chitarrista Massimo Minotti.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista