Quotidiani locali

MANTOVA

Tempo d’Orchestra torna con “Cabaret Berlin”

Il "concerto di confine" della stagione organizzata dall'Orchestra da camera di Mantova vedrà sul palcoscenico mercoledì 3 febbraio Cristina Zavalloni, Gabriele Mirabassi e Andrea Rebaudengo

MANTOVA. S'intitola Cabaret Berlin il concerto di confine di “Tempo d'Orchestra” in programma mercoledì 3 febbraio alle 20.45 al Teatro Bibiena di Mantova, firmato da una terna di ottimi musicisti italiani: Cristina Zavalloni (voce), Gabriele Mirabassi (clarinetto) e Andrea Rebaudengo (pianoforte). Il programma invita a un viaggio musicale negli anni in cui nacque l'arte del cabaret e si affermarono i suoi cantori più illustri, ma anche compositori del calibro di Kurt Weill e Hanss Eisler.

«Il Cabaret (o Kabarett) - si legge nelle note all'ascolto di Cabaret Berlin - è un movimento culturale che ha attraversato la Germania durante la Repubblica di Weimar, fino all'avvento del nazismo. Berlino era la sua stella polare. In tutte le forme di espressione artistica quegli anni sono stati una fucina di novità, di coraggio, di forte critica sociale (spesso resa attraverso una tagliente ironia), di liberazione dei costumi e delle rigidità dei decenni precedenti. L'energia sprigionata dal Cabaret è il perfetto specchio di un paese che cominciava a sognare e guardare ben oltre i limiti imposti dalla storia (...) Il Cabaret ha combattuto strenuamente la sua battaglia, diventando il luogo simbolo dell'attività antinazista». Al Bibiena andrà in scena l'idea illuminata di quegli anni, affidata alle musiche, ai testi, alla vitalità che li caratterizzarono e che sono sopravvissuti, inalterati, alle alterne vicende storiche.

La locandina combina opere di Weill e Eisler alla Sonata per clarinetto e pianoforte di Paul Hindemith, a estratti da Cabaret Songs di Schoenberg, a brani di Mischa Spolinasky e Ralph Maria Siegel. Cristina Zavalloni si esibisce nei più importanti teatri, stagioni concertistiche, festival jazz di tutto il mondo.

Gabriele Mirabassi è uno dei massimi virtuosi odierni del clarinetto a livello internazionale. Dopo il diploma, conseguito col massimo dei voti e lode, la sua formazione musicale per i primi anni ha riguardato le tecniche esecutive peculiari della musica contemporanea. Parallelamente ha cominciato a lavorare professionalmente in ambito jazzistico, attività che, a partire dall'incisione di Coloriage (1991), in duo col fisarmonicista Richard Galliano, è diventata mano a mano sempre più consistente fino a diventare esclusiva.

Andrea Rebaudengo, collaboratore tra l'altro dell'Orchestra da Camera di Mantova, ha suonato per le più importanti istituzioni concertistiche italiane. Si è esibito in tutti i paesi Europei, Stati Uniti, Canada, Colombia, Uzbekistan ed Emirati Arabi.

Prevendita biglietti (20/32 euro a seconda della tipologia di posto in sala): Ocm, piazza Sordello 12, Mantova - tel. 0376 360476 - biglietteria@ocmantova.com. Prevendita online www.ocmantova.com e circuito vivaticket.it. Mercoledì biglietteria in teatro dalle 20.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista