Quotidiani locali

MANTOVA

A Brian Eno il Premio Arlecchino d’Oro 2016

Fondazione Artioli: il 25 giugno a Palazzo Te la consegna del riconoscimento all’artista inglese

MANTOVA. L’Arlecchino d’Oro andrà a Brian Eno, musicista, compositore, produttore, cantante e visual artist inglese, noto come uno dei principali innovatori dell’ambient music.

La Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo ha diffuso ieri la notizia .

«Nell’anno di Mantova Capitale della Cultura Italiana - si legge nel comunicato - la fondazione riconoscerà a Brian Eno, il premio dell’Arlecchino d’Oro 2016. Brian Eno, multiforme esploratore del mondo contemporaneo, ha progressivamente e fortemente mutato la realtà musicale inglese, europea, internazionale. La consegna del premio avverrà il 25 giugno quando saranno presentati al pubblico l’inedito progetto di visual art ideato dal celebre artista inglese: 77 Million Paintings for Palazzo Te e l’istallazione sonora The Ship, tratta dall’ultimo album di Brian Eno. Dal 2016 l’Arlecchino ritorna alla sua collocazione originaria, entro la cornice di Palazzo Te, nel periodo del Solstizio d'estate».

Dal 25 giugno al 2 luglio 2 luglio, infatti, Palazzo Te ospiterà 77 Million Paintings for Palazzo Te di Brian Eno, progetto di visual art ideato appositamente per Palazzo Te in occasione della nomina della città virgiliana a Capitale Italiana della Cultura 2016. In contemporanea sarà presentata al pubblico l’installazione sonora The Ship: una sonorizzazione estesa che esplora il rapporto tra composizione musicale e ambiente, basata su una traccia dell’ultimo album di Brian Eno.

L’esclusivo progetto artistico per Mantova 2016, firmato da uno tra i principali innovatori della musica ambient, nasce da una proposta di Francesca Colombo, membro del Comitato Scientifico del Centro di Palazzo Te, ed è organizzato dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te e dal Museo Civico di Palazzo Te con il contributo di Eni. L’installazione visiva 77 Million Paintings for Palazzo Te è un’opera spettacolare che, attraverso la proiezione di una combinazione di immagini in continua evoluzione, crea una “pittura di luce” sulla facciata del museo.

In contemporanea, come si diceva, le Fruttiere accoglieranno l’installazione sonora The Ship, dall’ultimo album di Brian Eno. The Ship è una sonorizzazione estesa che esplora il rapporto tra composizione musicale e ambiente, che viene allestito con il posizionamento specifico di luci e sorgenti audio collocate separatamente.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista