Quotidiani locali

La Fresco: «Sprechiamo il 30% degli alimenti»

L’ex vicedirettrice Fao ha parlato del suo libro “Hamburgers in Paradise” all’Accademia Virgiliana

Lo spreco di cibo, uno dei grandi temi del nostro tempo. Ieri mattina, nella sede dell'Accademia Nazionale Virgiliana, in città, si è riflettuto sul tema dell'alimentazione. Ad illuminare un pubblico attento e qualificato è stata Louise O. Fresco, già vicedirettrice Fao e vicedirettore generale delle Nazioni Unite, responsabile per questioni tecnologiche nell'area della produzione agricola.

Fresco è presidente della Wageningen University, ateneo dei Paesi Bassi specializzato in studi agrari, ed ha firmato numerosi libri scientifici e tre romanzi. Lo spunto dell'incontro, organizzato dall'associazione Acerbi nel contesto degli eventi legati all'omonimo Premio letterario, è stato offerto dalle tesi esposte dalla studiosa olandese nel suo libro "Hamburgers in Paradise - The story behind the food we eat" (Princeton University Press, 2015).

«Fino agli anni della Seconda Guerra Mondiale - ha detto Fresco - larghe fasce della popolazione mondiale soffrivano la fame. Poi, grazie allo sviluppo dell'industrializzazione alimentare, è arrivata un'era di abbondanza. Tranne che in alcune aree del pianeta, l'umanità ha cibo più che a sufficienza e a prezzi contenuti, ma non sa gestire tale quantità. Una nota dolente è che sprechiamo circa il 30% degli alimenti che abbiamo a disposizione».

«Oltre a questo - ha aggiunto - è subentrata la questione della scelta: non sappiamo da dove arriva ciò che mangiamo, né come viene prodotto. Ecco allora che abbiamo paura di quanto ci ritroviamo nel piatto». «Per superare lo stato di confusione che proviamo in ambito alimentare - ha concluso Fresco - possiamo affidarci alla ricerca, che deve essere più responsabile, e diventare consumatori sempre più consapevoli. A monte c'è però l'assenza di una politica alimentare globale. Non basta la politica agricola».

Con la ricercatrice olandese ha dialogato il presidente dell'associazione Acerbi e dell'Accademia Virgiliana Piero Gualtierotti che ha anche letto il contributo di Marzio Romani dell'Università Bocconi di Milano, che non ha potuto presenziare. Apprezzati gli interventi di Franco Paris dell'Università l'Orientale di Napoli e di Eugenio Camerlenghi, presidente della Classe di Scienze dell'Accademia Virgiliana.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie