Quotidiani locali

CASTELLARO

È Buskers Festival: dal 26 tornano gli artisti di strada

Fino a domenica 28 agosto uno dei borghi più belli d'Italia si vestirà a festa con numeri e incanti dal mondo. Nuova formula per il rilancio: gi spettacoli animeranno i cortili

CASTELLARO LAGUSELLO.  È alle porte l'attesissima manifestazione Castellaro in Festival, ossia la rinnovata edizione del Castellaro Buskers Festival, giunta quest'anno alla 21esima edizione. Il taglio del nastro è previsto domani 26 agosto alle 18 all'ingresso del borgo (frazione di Monzambano). Numerose le novità messe in campo dall'amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Cappa, in collaborazione con Fondazione Città di Monzambano e la direzione artistica affidata ad Aurelio Rota.

Si parla, infatti, di un nuovo patto con i cittadini, i volontari e i commercianti locali, per proporre un'offerta che punti al rilancio di uno tra i più importanti appuntamenti dell'Alto Mantovano. La scelta del nuovo nome è in linea, spiegano gli organizzatori, con il progetto di rete “In Festival”, atto a promuovere location storiche, mediante una programmazione varia, presentata in forma fruibile da un pubblico ampio. Tra le novità più significative, lo spostamento degli spettacoli dalla strada ai cortili, che permetterà una maggiore visibilità ai visitatori e migliori condizioni di lavoro per i protagonisti.

Un artista tra gli ospiti delle...
Un artista tra gli ospiti delle passate edizioni

Il progetto prevede inoltre varie performance di generi differenti, tra cui, il circo contemporaneo, il teatro di burattini e marionette, danza, musica (fado, jazz) e gruppi etnici, presentati attraverso un linguaggio popolare, il tutto corredato da laboratori per i più piccoli, mostre curate da artisti e associazioni locali e non solo, ed una ricca offerta ristorativa. Allieteranno il weekend morenico circa una trentina di artisti.

Ecco qualche esempio: dall'India il gruppo Milon Mela con la danza Gotipua dell'Orissa ai confini del contorsionismo e le incredibili figure del fachiro Hata Yoga; dal Messico il gruppo Quetzacoatl, con un evocativo spettacolo tribale di fuoco; il Circo Patuf compagnia contemporanea italoargentina; e ancora, Luca Chieregato con “Chiedimi una storia”. Non mancherà il mercatino inserito all'interno del borgo, volutamente vicino ai partecipanti con ben venti stand. Qui sarà possibile ammirare e acquistare  artigianato contemporaneo e antico, prodotti naturali per il benessere e la cosmesi, e molto altro ancora.

Una speciale parentesi è stata riservata per soddisfare ogni genere di palato: oltre alla cucina dei ristoranti di Castellaro, sarà possibile accedere allo street food con ristorante vegano, arrosticini, pannocchie, creperie vegana, salone da tè marocchino, gelati, frutta fresca, ed il tradizionale ristorante gestito dalla società locale del Tamburello. Infine gli orari di apertura: domani 26 e sabato 27 dalle 18 alle 24; domenica 28 dalle 17 alle 24. Ingresso 5 euro, gratuito fino ai 12 anni. Per informazioni: www.castellaroinfestival.it.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista