Quotidiani locali

carlo govi

Vini trentini e tartufo mantovano Un matrimonio firmato Zeni

I vini di una delle migliori cantine di viticoltori indipendenti trentini alle prese con il tartufo mantovano declinato dalla cucina di Carlo Govi: questo il riuscito esperimento andato in scena nei...

I vini di una delle migliori cantine di viticoltori indipendenti trentini alle prese con il tartufo mantovano declinato dalla cucina di Carlo Govi: questo il riuscito esperimento andato in scena nei giorni scorsi. Protagonisti, oltre al ristorante cittadino, l’azienda agricola Zeni di Grumo di San Michele all’Adige e “I Tartufi del Borgo”di Borgofranco sul Po. Non solo grattate di tartufo, che peraltro non sono mancate sul carpaccio di filetto di manzo, sui casacci ai due ripieni, specialità del ristorante di viale Gorizia, e sulla quaglia arrosto disossata: le proposte hanno compreso fantasie alle creme di tartufo, un taleggio di latte di bufala al tartufo della latteria Roverbella e una composta di zucca, e mostarda di mele al tartufo dell’azienda Senga di Campitello. Azzeccati gli abbinamenti con il Trento Doc Maso Nero Rosè 2010, uno spumante da uve Pinot Nero (60%) e Chardonnay (40%), con il Rossara Legiare, da uve Rossara, antico vitigno del Campo Rotaliano, con il Teroldego Rotaliano Lealbere 2015, un classico dell’azienda, e con la grappa invecchiata di Teroldego. Perché la Zeni, prima ancora che con i vini, si è fatta conoscere proprio per i distillati.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista